Ferrari, riscontri ufficiali dalla nuova Power Unit: tifosi entusiasti

318

Ferrari, riscontri ufficiali dalla nuova Power Unit: tifosi entusiasti. Grandi aspettative tra i tecnici della Rossa in vista delle prossime gare

Ferrari
La Ferrari ai box (Getty Images)

La Ferrari ha voglia di crescere e vuole farlo prima possibile. L’enorme lavoro di sviluppo che negli ultimi mesi a Maranello ingegneri e tecnici hanno portato avanti è infatti finalizzato alla realizzazione di una macchina che nella prossima stagione, sfruttando l’introduzione del nuovo regolamento, possa tornare finalmente a competere per la conquista del titolo mondiale. Il 2022 è dunque il vero orizzonte temporale della Rossa che comunque non intende trascurare a priori gli ultimi sei Gran Premi di questa lunghissima ed estenuante stagione.

LEGGI ANCHE>>>Ferrari, grande novità in arrivo: tifosi e appassionati al settimo cielo

LEGGI ANCHE>>>Ferrari, l’amara confessione di un ex: “Non eravamo ancora pronti”

Il prossimo si correrà negli Stati Uniti sul circuito di Austin e in quella occasione, dopo le penalità scontate da Charles Leclerc in Russia e da Carlos Sainz in Turchia la Ferrari si appresta a vivere il primo settimana dotata della power unit aggiornata su entrambe le SF-21 senza che questo comporti una penalità sulla griglia di partenza. Il responsabile dei motoristi della scuderia di Maranello, Enrico Gualtieri, ha sottolineato la soddisfazione all’interno della Ferrari per gli ottimi riscontri rilevati in pista a partire dal circuito di Sochi.

LEGGI ANCHE>>>Ferrari, decisione a sorpresa del team: cambia tutto, salterà due gare

Ferrari
Charles Leclerc a bordo della sua SF21 (Foto: Getty)

Ferrari, parla il responsabile dei motoristi Gualtieri: “Tutto procede per il meglio, saremo molto competitivi”

“Siamo piuttosto contenti dei riscontri avuti in pista – le parole di Gualteri – si è trattato di un duro lavoro, i meriti vanno a tutte le persone che hanno lavorato a questo progetto. Abbiamo cambiato la tecnologia, incrementando il voltaggio del sistema operativo della batteria, avvicinandoci al raddoppio. Ogni singolo elemento dell’ERS è stato modificato per essere, in qualche modo, adeguato a questa nuova condizione operativa e ottenere il massimo dall’efficienza”. Tutto insomma sembra andare nelle giusta direzione in vista soprattutto del 2022: “L’obiettivo principale di quest’evoluzione era in ottica 2022, per noi sarà importante accumulare esperienza in vista del prossimo anno”. La Ferrari vuole farsi trovare pronta, i tfosi vogliono rivederla presto sul tetto del mondo.