Superlega, la lite infinita: nuova istanza di Juve, Real e Barça

61

.on si è ancora concluso il braccio di ferro tra le tre società irriducibili della Superlega  (Juventus, Real Madrid e Barcellona) e la UEFA, nuovo ricorso alla corte di giustizia europea

Uefa Superlega
La sede della UEFA di Nyon

Abuso di posizione dominante. É questa l’accusa che Juventus, Real Madrid e Barcellona presentano alla corte di giustizia europea nei confronti della UEFA.

Superlega, un’altra bega legale

Un’accusa che rischia di stravolgere ulteriormente tutti gli equilibri che sembrano essere stati raggiunti dopo la decisione della federazione europea di stralciare e archiviare le accuse nei confronti di Juventus, Real Madrid e Barcellona, le uniche tre società che non hanno mai abbandonato l’idea di costituire un nuovo campionato europeo per squadre di club alternativo alla Champions League.

La notizia compare sill’autorevole Financial Times che definisce “significativa e argomentata” la decisione dei tre club di presentare un ulteriore ricorso.

LEGGI ANCHE > Superlega, la partita è chiusa: decisione definitiva della UEFA

Superlega Agnelli
Andrea Agnelli, presidente della Juventus, in aperta polemica con la UEFA (Getty Images)

Il braccio di ferro tra UEFA e club

Se le autorità istituzionali possono presentare dubbi circa le attività di società, soprattutto quelle quotate in borsa con azioni anti-trust, lo stesso diritto hanno anche le società nei confronti di istituzioni e global company, proprio come la UEFA. L’abuso di posizione dominante è un’accusa simile a quella di monopolio. Un’ingerenza tale da impedire a società concorrenti o conviventi nello stesso sistema economico di far crescere il proprio business.

Secondo gli analisti britannici tuttavia si tratterebbe di schermaglie. Posizioni di facciata tese a far pesare l’autorevolezza dei club in vista della riforma della Champions League. Riforma della quale si parla da tempo e che dovrebbe essere presentata entro la fine dell’anno in vista della stagione 2024-25.