Giro d’Italia 2022, novità per la partenza: come saranno le prime tappe

194

Manca ancora qualche mese all’inizio del Giro d’Italia 2022 ma la corsa a tappe ha già ufficializzato tante novità per la partenza

Giro d'Italia
Lapresse

Mancano circa sei mesi all’inizio del prossimo Giro d’Italia 2022, ma come sempre la corsa a tappe più famosa del nostro Paese suscita grande attenzione e sono già tante le novità previste per quel che riguarda la prossima edizione.

Quest’anno, Covid e stato d’emergenza permettendo, i tifosi potranno tornare ad ammirare ed incitare i propri idoli che passeranno per le strade di tutta la Nazione, anche se le prime tre tappe saranno all’estero.

Questa è la più grande novità relativa alla Corsa Rosa che vedrà il suo esordio il 6 maggio 2022 in Ungheria, più precisamente a Budapest, con tre tappe che daranno il via al tour de force di tre settimane.

LEGGI ANCHE: Ciclismo, inatteso colpo di scena: un big si ritira ufficialmente

Giro d’Italia 2022: come saranno le prime tre tappe a Budapest

Una tappa
Lapresse

Un Giro, che, almeno osservando la conformazione dei tracciati delle prime tre giornate, ha intenzione di partire col botto e di far divertire i tifosi sin dall’inizio.

La prima tappa partirà da Budapest venerdì 6 maggio con 195 km da percorrere fino a Visegrad. Il tracciato sarà pianeggiante ma a pochi chilometri dal traguardo ci sarà un tratto con pendenza media del 5% e Gran Premio della Montagna da assegnare insieme alla maglia rosa.

Già la seconda tappa prevede una crono individuale di 9.2 km sempre nello splendido scenario di Budapest. Anche qui, nell’ultima parte del percorso, ci sarà una grande salita con punte del 14% di pendenza. La terza tappa è invece pensata per i velocisti, lungo l’affascinante Lago Balaton: 201 km da Kaposvar a Balatonfuered.

LEGGI ANCHE: Ritrovate le bici rubate alla squadra azzurra di ciclismo: l’indagine – VIDEO

Insomma, prima di spostarsi in Italia i corridori impegnati al Giro 2022 dovranno faticare abbastanza per poi continuare il loro percorso e conquistare l’ambita vittoria finale.