McGregor, nuovo messaggio minaccioso a Facchinetti: “Te lo sei meritato”

367

McGregor, nuovo messaggio minaccioso a Facchinetti: “Te lo sei meritato”. Altro avvertimento, sparito poi dai social, dopo la rissa di Roma

Ormai è passato quasi un mese dallo scontro tra Conor McGregor e Francesco Facchinetti all’Hotel St. Regis di Roma, che in fretta ha anche fatto il giro del web. Un pugno, confermato da diversi testimoni (ma mai dal campione delle MMA) senza nessun motivo valido e che avrà strascichi giudiziari dopo la denuncia del cantante e produttore.

Connor McGregor
McGregor, nuovo messaggio minaccioso a Facchinetti (Getty Images)

Sembrava tutto passato, in attesa della magistratura, ma nelle ultime ore sul suo profilo twitter McGregor ha postato un altro messaggio senza senso ma che ha un obiettivo chiaro. “Per chiunque abbia mai avuto uno schiaffo da me, non mi dispiace. Te lo sei meritato“. Il post nel giro di poco è stato cancellato e al suo posto è arrivato un altro messaggio: “Io non cancello i tweet, lo fa il mio maggiordomo”, ha scritto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ballando con le Stelle: Andrea Iannone, dramma a lieto fine

McGregor, nuovo messaggio minaccioso a Facchinetti: lui si difende così

Poi però McGregor si è scontrato, ancora su twitter anche con Max Holloway, altro lottatore americano che sarà prossimamente suo avversario sul ring. Holloway per prenderlo in giro ha postato il video della ‘Canzone del Capitano‘, il primo celebro brano di Facchinetti, dicendo che la utilizzerà prima di salire sul ring, “così ti ecciti”. E da lì è partito un botta e risposta che non annuncia uno scontro facile.

(Instagram)

Francesco Facchinetti invece, dopo i primi giorni burrascosi, ha scelto la via del silenzio almeno fino a quando tutta la vicenda non sarà chiarita. Ma si era difeso da quelli che lo accusavano di essersi approfittato della situazione per fare soldi facili. “Se avessi fatto tutto questo per soldi sarei stato in silenzio, non avrei denunciato ma mandato tutto quello che avevo in mano all’avvocato di McGregor chiedendo un risarcimento. Invece non me ne frega nulla dei soldi, mi interessa fermare una persona altamente pericolosa”.