Mike Tyson racconta la sua ultima follia: “Mi ha cambiato la vita”

165

Mike Tyson racconta la sua ultima follia: “Mi ha cambiato la vita”. L’ex campione del mondo riesce a ricaricarsi solo in un modo

Lo scorso anno è anche tornato sul ring, suo suo primo amore, con risultati non proprio brillanti. Ma chi pensava che Mike Tyson avesse finito di stupire il pubblico si dovrà ricredere, perché l’ex campione del mondo nei massimi, ha tante frecce ancora da sparare. E l’ultima ha colpito nel segno.

Mike Tyson (Getty Images)

Intervistato dal ‘New York Post’ infatti Iron Mike ha svelato il suo segreto, o meglio come riesce a ritrovare il benessere fisico. “Ho ingerito 53 volte il veleno del rospo del deserto del Sonora. Ma nulla si è avvicinato all’esperienza del mio primo ‘viaggio’. Quella prima volta sono morto. L’ho fatto come sfida”.

Tyson, che non ha mai negato il suo passato da drogato, ha spiegato che uno come lui dopo aver provato la cocaina ed essere sopravvissuto non ha più paura di nulla. “Prima di farmi col rospo, ero un relitto. L’avversario più duro che abbia mai affrontato era me stesso. Avevo una bassa autostima. Alle persone con un grande ego capita spesso. Il rospo invece spoglia l’ego. Sono più creativo, riesco a concentrarmi, sono più presente come uomo d’affari e imprenditore”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Elisabetta Canalis, non ci sono buone notizie: drastica decisione in arrivo?

Mike Tyson racconta la sua ultima follia: dopo le tigri è passata i serpenti

La prima volta è stata quattro anni fa e da allora non ha mai smesso. Anzi, è riuscito a perdere 45 chili in tre mesi, ha ritrovato la voglia di salire sul ring e anche la sua famiglia. Ecco perché adesso ha messo in piedi un allevamento di questi anfibi nel suo ranch a Desert Hot Springs, sud della California come svela il quotidiano.

Mike Tyson (Getty Images)

Una nuova rivelazione shock dopo quella di due anni fa quando aveva confessato la sua passione per le tigri. Una di queste, Kenya, era rimasta con lui per ben 16 anni. Ma aveva dovuto liberarsi di lei quando era invecchiata, anche perché aveva aggredito una donna staccandole un braccio (e gli era costato 250mila dollari di risarcimento).

Oggi Tyson è solo il ricordo del campione che è stato. Un anno fa ci ha riprovato sfidando un altro ex grande campione come Roy Jones jr. quattro anni meno di lui. Per ora nessuno sa se voglia riprovarci, ma con l’aiuto del serpente, tutto è possibile.