Tragedia nel rugby: muore in piscina il bimbo di Jannie Du Plessis

203

Il mondo del rugby si stringe intorno al rugbista sudafricano Jannie Du Plessis dopo la morte di suo figlio, annegato in piscina

Jannie Du Plessis
Jannie Du Plessis, 39 anni pilone del Sudafrica campione del mondo di rugby (Getty Images)

Era il figlio più piccolo di Jannie Du Plessis, 39 anni, leggenda del rugby sudafricano, campione del mondo con gli Springboks, 70 presenze in nazionale e oltre 300 partite da professionista.

Jannie Du Plessis, tragedia in piscina

Una tragedia familiare sconcertante, avvenuta nel giardino di casa del rugbista mentre la famiglia festeggiava il 39esimo compleanno del giocatore, ancora in piena attività con la maglia dei Lions di Johannesburg dove giocava dallo scorso anno. Le circostanze dell’accaduto sono ancora al vaglio degli inquirenti: ma a quanto sembra il bambino sarebbe riuscito a eludere il controllo dei genitori e dei due fratellini più grandi scivolando nella piscina di famiglia.

La tragedia ha destato profonda impressione in tutto il Sudafrica, dove Du Plessis è tornato a vivere da un opaio di anni dopo un lunga carriera all’estero.

LEGGI ANCHE > Tragedia in Kenya, assassinata Agnes Tirop, primatista mondiale

Jannie Du Plessis
Du Plessis, 70 presenze con il Sudafrica in nazionale (Getty Images)

Un lutto devastante

La moglie di Du Plessis è stata colta da malore, le sue condizioni non destano preoccupazioni. Ma tutta la famiglia è sotto shock. Intorno a lei si sono stretti gli amici, i compagni di squadra con cui il giocatore ha vinto il titolo mondiale di rugby del 2007 e tutta la comunità degli Springboks.

Du Plessis era molto noto anche in Francia dove aveva giocato per diversi anni nel massimo campionato con la maglia del Montpellier.