Tragedia in Kenya, assassinata Agnes Tirop, primatista mondiale

147

L’hanno trovata morta in un lago di sangue, assassinata a coltellate, Agnes Jebet Tirop aveva soltanto 25 anni: ricercato il marito

Agnes Tirop
Una bella immagine di Agnes Tirop mentre tira il gruppo nella finale dei 5mila alle Olimpiadi (Getty Images)

Non più di un mese fa aveva migliorato il suo stesso primato sui 10mila metri su strada, 30.01”. Era probabilmente destinata a essere la prima donna a scendere sotto il muro dei trenta minuti.

Chi era Agnes Tirop

Agnes Jebet Tirop ha avuto una vita agonistica straordinaria, e tragicamente breve. La mezzofondista keniana è stata trovata morta nella sua abitazione di Iten, nella provincia della dell’Elgeyo Marakwet, nel nord ovest del paese, a pochi passi dal centro di allenamenti della federazione di atletica.

I vicini hanno riferito di un violento litigio, raccontando di avere sentito urla, e il rumore di cose che andavano in frantumi. Poche ore dopo qualcuno ha dato l’allarme: e per Agnes era ormai troppo tardi. Ferita a morte da numerose coltellate all’addome e allo stomaco. Il marito era scappato ed è tutt’ora irreperibile.

LEGGI ANCHE >La morte di Tyler Skaggs finisce in tribunale con due accuse di omicidio

Agnes Tirop
Agnes Tirop dopo il record mondiale battuto il 12 settembre a Herzogenaurach, in Germania (Getty Images)

Ricercato il marito

Agnes Tirop avrebbe compiuto 26 anni il 23 di questo mese. Era nata per correre: fin da giovanissima si era imposta come stella del mezzofondo nazionale. Aveva cominciato con i 1500 metri, poi si era evoluta alzando la sua resistenza sul fondo e anche sulla mezza maratona. Era estremamente versatile, molto elegante, una corsa leggera ed estremamente potente. Aveva vinto l’oro nei mondiali di cross country di Guiyang in Cina nel 2015. E da allora si era spinta al limite continuando a ritoccare un primato mondiale dopo l’altro avvicinandosi alle specialità su strada rispetto a quelle in pista. Bronzo mondiale a Londra e a Doha nei 10mila. Quarta di un nulla alle Olimpiadi di Tokyo nei 5mila metri non più di due mesi fa.

La federazione keniana di atletica leggera ha rilasciato una breve nota di commemorazione: “Abbiamo perso uno dei nostri gioielli più preziosi”.

La polizia ha emesso un mandato di cattura per il marito