Milan-Salernitana 2-0: Highlights, Voti, Tabellino: vittoria senza rischi

635

Seconda vittoria consecutiva per il Milan che batte nettamente la Salernitana e mantiene il ritmo al vertice della classifica di Serie A

Milan Salernitana Saelemaekers
Alexis Saelemaekers festeggia il suo gol salutando con affetto Kjaer, infortunato (AP LaPresse)

Una bella sgambata per il Milan che contro la Salernitana dà continuità al netto successo di Marassi contro il Genoa e si prepara al meglio in vista del big match di martedì sera contro il Liverpool in Champions League.

Milan-Salernitana 2-0

Tutto relativamente facile per il Milan che gioca con intensità fin dal primo minuto contro una squadra in grandissima difficoltà, tecnica ed emotiva. Senza che gli avversari riescano a mettere il naso fuori dalla propria tre quarti in pochi minuti il Milan mette al sicuro il risultato. Al primo affondo rossoneri in vantaggio: è Rafael Leao a prendere il fondo sulla corsia di sinistra appoggiando un bel pallone al centro che Kessie con un gran diagonale insacca sul secondo palo. Conclusione molto intelligente e precisa.

Raddoppio di Saelemaekers che si isola sulla destra dell’area di rigore avversaria. Potrebbe appoggiare, e invece converge sul sinistro con una splendida conclusione sul palo più lontano. Un bel gol festeggiato con la maglia di Kjaer, protagonista di un brutto infortunio che lo terrà lontano dal campo per tutta la stagione. Il primo tempo del Milan offre alcune belle iniziative di Leao e almeno altre due palle gol. Ma di fatto non c’è davvero partit: 2-0 e il risultato non cambia più.

Nel secondo tempo, tuttavia, le occasioni continuano a fioccare per il Milan. Anche se la Salernitana gioca per lo meno nei primi minuti della ripresa con maggiore intensità. Clamorosa la palla gol che Kessie spreca a due passi dalla rete su invito di Messias. Da registrare anche un paio di importanti interventi di Belec, in particolare su una gran conclusione ravvicinata di Messias e su un’uscita a tu per tu con Diaz. La palla gol più clamorosa però è un erroraccio davanti alla porta di Diaz, che mette sul fondo da posizione comodissima. Ma di fatto i rossoneri cercano soprattutto di amministrare il risultato, rischiando il minimo indispensabile ed evitando i guai.

Anche perché nel Milan che in settimana ha perso Kjaer a lungo termine si registra anche l’infortunio di Pellegri, uscito dal campo per un problema muscolare già nel primo tempo. Qualche preoccupazione anche per Leao, uscito precauzionalmente nell’intervallo a causa di un acciacco muscolare dopo la prima frazione di gara, e per Bennacer uscito dal campo vistosamente zoppicante.

Martedì sera a San Siro contro il Liverpool (ore 20.45) i rossoneri vivranno una grande serata all’inseguimento di un accesso agli ottavi di finale di Champions League fino a due settimane fa del tutto esaurito. Già ufficiale il tutto esaurito.

LEGGI ANCHE > Calciomercato Milan, scambio incredibile in porto? Arriva la risposta

LEGGI ANCHE > Serie A, un altro club vicino al cambio di proprietà: è tutto pronto

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI MILAN – SALERNITANA

Il tabellino

MILAN – SALERNITANA 2-0
5′ Kessie, 18′ Saelemaekers
MILAN (4-2-3-1): Maignan 6; Florenzi 6-5, Tomori 6-5, Romagnoli 6.5, Theo Hernandez 6 (dal 61′ Ballo-Toure 6); Kessie 7 (79’ Tonali), Bakayoko 5.5 (dal 46′ Bennacer 6); Saelemaekers 7, Brahim Diaz 6, Leao 6.5 (dal 46′ Messias 6.5); Pellegri (dal 15′ Krunic).
SALERNITANA (4-4-1-1): Belec 7; Veseli 5.5, Gyomber 6, Bogdan 5, Ranieri 5.5; Zortea 5.5 (dal 61′ Kechrida 5.5), Schiavone 6, Di Tacchio 5 (dal 46′ Kastanos 6) Coulibaly 5.5; Ribery 5 (dal 61′ Djuric 5.5); Simy 5 (dal 61′ Bonazzoli 5.5).
Ammoniti: Bakayoko, Di Tacchio, Djuric