Formula 1, Mercedes in lite con la FIA: un’assenza polemica

790

La Mercedes per la prima volta dopo diversi anni ha deciso di disertare la serata di gala di Formula 1 e FIA nel corso della quale verranno consegnati i premi della stagione

Wolff
Il team principal della Mercedes Toto Wolff (Getty Images)

Assenti, non del tutto giustificati. La Mercedes ha deciso di non presenziare alla serata di gala della FIA nel corso della quale verranno consegnati i premi della stagione.

Formula 1, Mercedes si chiama fuori

L’assenza della scuderia tedesca è stata ufficializzata ieri nel corso di una intervista da Toto Wolff che senza giri di parole ha confermato che la sua assenza, e quella di Lewis Hamilton, è motivata dalle tensioni di fine stagione con Red Bull, Verstappen e con il management della FIA.

Il Galà di fine stagione della FIA è in programma questa sera a Parigi, e sarà presenziato per l’ultima volta da Jean Todt. Il presidente ha ultimato il mandato e lascerà la federazione automobilistica internazionale. Che sul boicottaggio della Mercedes non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione.

LEGGI ANCHE > Vettel, la sua ultima trovata è da applausi: un casco impossibile

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton ad Abu Dhabi (Foto: LaPresse)

Niente Galà per Hamilton e Wolff

Anche perché ufficialmente la Mercedes sarà comunque presente. Ma senza i suoi piloti. Non ci sarà Valtteri Bottas che ormai è passato all’Alfa Romeo e che ieri ha girato con la sua nuova auto nei test ufficiali di Abu Dhabi. Ma soprattutto non ci sarà Lewis Hamilton che dopo avere ricevuto ieri il titolo di Baronetto da Carlo d’Inghilterra è ufficialmente in vacanza.

Wolff ha colto l’occasione per rimproverare ancora una volta la FIA e i suoi direttori di corsa, in particolare Michael Masi, della gestione degli ultimi giri di Abu Dhabi che hanno consegnato il titolo a Verstappen: “Lewis non sarà presente, e di conseguenza non ci sarò nemmeno io perché sono una persona leale e perché ho una dignità. A rappresentare Mercedes e a ritirare il nostro ottavo titolo costruttori del quale siamo molto orgogliosi ci sarà James Allison”.