Valentino Rossi, un campione di un altro sport gli dedica il casco: tifosi entusiasti

1348

Valentino Rossi, un campione di un altro sport gli dedica il casco: tifosi entusiasti. ‘Il Dottore’ continua ad essere al centro dell’attenzione

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto: LaPresse)

E’ passato appena un mese dal ritiro ufficiale di Valentino Rossi dalla MotoGP, ma i tributi in suo onore sono ancora all’ordine del giorno. Gli omaggi da parte degli altri piloti sono stati affiancati da quelli di esponenti di altri sport. Uno dei suoi più grandi fan nel mondo dello sci è sempre stato Christof Innerhofer. In diverse interviste del passato, dopo grandi successi in pista, ‘Inner‘ come viene soprannominato, faceva riferimento alle sue curve sulla neve come quelle del #46 in pista. Una similitudine particolarmente azzeccata, considerando anche le caratteristiche in comune dei due sport, basati sulla velocità.

In questo week end, il 37enne di Brunico (compie gli anni proprio oggi), sarà protagonista di appuntamenti molto importanti in Val Gardena. Si comincia oggi con il Super G sulla Saslong, a cui farà seguito la Discesa Libera di domani. Gli uomini jet si sposteranno poi a Bormio, dove dopo Natale andranno in scena una Discesa e due Super G.

LEGGI ANCHE >>> Valentino Rossi, retroscena incredibile: Brivio racconta tutto!

LEGGI ANCHE >>> Rossi-Marquez, arriva l’annuncio: i tifosi sono sorpresi

Valentino Rossi, Christof Innerhofer gli dedica il casco: lo userà in Val Gardena e a Bormio

Christof Innerhofer
Christof Innerhofer (Foto: LaPresse)

Parlando alla Gazzetta dello Sport, Innerhofer ha voluto far riferimento proprio a Valentino Rossi in riferimento al casco che ha scelto per queste ultime gare del 2021 (completamente giallo).

>>>CLICCA QUI PER VEDERE LA VIDEO INTERVISTA A INNERHOFER>>>

“Lo utilizzerò in Val Gardena e a Bormio”, conferma lo sciatore azzurro.

È un ringraziamento. Io l’ho preso come esempio, ha avuto delle difficoltà ma non ha mai mollato ed è tornato a vincere. Si è divertito a fare il suo sport. La gente magari lo guardava e si chiedeva che cosa lo spingesse a rimanere lì a fare la guerra con i giovani. La passione. Pochi ne hanno messa così tanta nello sport come lui. In passato ho assistito dal vivo a diverse sue gare, mi è dispiaciuto non poter andare a Misano o in Spagna per la sua ultima gara quest’anno. In Val Gardena verranno alcuni del suo fan club, ragazzi con cui mi scambiavo messaggi durante i GP“. Insomma una bella festa di sport, con un minimo comun denominatore: la passione per la velocità e per il ‘Dottore’.