Formula 1, clamorosa decisione della Mercedes: c’è l’addio

2541

Formula 1, clamorosa decisione della Mercedes: c’è l’addio. La scuderia di Brackley sta meditando sull’importante passo in vista del prossimo anno

Toto Wolff
Toto Wolff (Foto: LaPresse)

La conclusione del Mondiale di Formula 1 ha lasciato l’amaro in bocca in casa Mercedes. L’andamento dell’ultima gara ad Abu Dhabi, soprattutto la gestione degli ultimi giri e del regime di Safety Car, non è andato giù ad Hamilton e Toto Wolff. Un campionato che sembrava vinto a poche curve dalla conclusione e che invece è sfumato proprio sul filo di lana. Al di là delle voci di non saper perdere, la scuderia di Brackley ha voluto abbassare i toni nelle ultime ore, ritirando i ricorsi presentati alla Federazione. Secondo i vertici tedeschi si sarebbe “vinto in qualsiasi tribunale“, ma “per amore dello sport“, meglio chiudere definitivamente questa pagina. L’ottavo titolo costruttori è una parziale consolazione che di certo non può rallegrare Lewis Hamilton. Proprio per questo, anche per dare un segnale forte, Wolff avrebbe chiesto alla FIA la testa del Race Director, Michael Masi. 

LEGGI ANCHE >>> Formula 1, riconoscimento importantissimo per Hamilton: è lui il migliore

LEGGI ANCHE >>> Rossi-Marquez, arriva l’annuncio: i tifosi sono sorpresi

Formula 1, clamorosa decisione della Mercedes: vuole la testa di Michael Masi

Michael Masi
Il Direttore di Gara della Formula 1, Michael Masi (Foto: LaPresse)

La fresca elezione a capo della Federazione di Mohammed Ben Sulayem, porta in dote una serie di temi spinosi. L’emiro di Dubai dovrà fare i conti con il tema dei ‘carburanti green’, dell’abbandono dell’elettrico e di nuovi accorgimenti nella gestione della Safety Car. Tutti aspetti che richiedono decisioni immediate per il bene futuro della regina del Motorsport. In questo ampio dibattito rientra anche la posizione di Masi, di certo apparso non all’altezza del ruolo lasciatogli dal compianto Charlie Whiting. L’idea di Sulayem non è però quella di sollevarlo dall’incarico ma di affiancarlo. Il nuovo capo della FIA, vorrebbe istituire una squadra di Commissari ‘professionisti’ che faccia da spalla al Direttore di Gara e sia sempre la stessa in tutti i Gran Premi. Un modo ‘pulito’ per uscire dall’impasse ed evitare che ci siano altre forme di interpretazione surreale del regolamento. Vedremo se alla Mercedes basterà.