Maserati, annuncio col botto: il Tridente torna alle corse dopo 63 anni

124

nnClamoroso annuncio della Maserati che ha ufficializzato quest’oggi la sua decisione di tornare al mondo delle corse automobilistiche nel 2023, scegliendo la Formula E

Maserati
Lo storico marchio del Tridente della Maserati (ANSA)

Facendo seguito ad alcune indiscrezioni che erano trapelate già a giugno, la Maserati quest’oggi ha confermato la sua decisione di tornare al mondo delle corse automobilistiche FIA già dal prossimo anno.

Maserati, esordio in Formula E

Per la casa italiana si tratta di un ritorno a dir poco clamoroso considerando che era dal 1958 che la Maserati non prendeva parte a una gara ufficiale organizzata dalla Federazione internazionale di automobilismo. Anche in quell’occasione, si era trattato di un evento storico: perché al volante della Formula 1 del Tridente c’era Maria Teresa De Filippis, la prima donna capace di qualificarsi a un gran premio.

Per il suo futuro agonistico la Maserati ha scelto la Formula E, il campionato mondiale full elettriche della FIA. Una grande sfida, considerando che dal prossimo anno il campionato cambierà completamente il regolamento e vetture iscritte, le cosiddette Gen3.

LEGGI ANCHE > Danilo Petrucci ce l’ha fatta: è il primo in assoluto, impresa storica

L’anuncio ufficiale

L’annuncio è stato ufficializzato oggi da una conferenza stampa congiunta dal presidente e fondatore della Formula E Alejandro Agag e dall’amministratore delegato della Maserati Davide Grasso. Una decisione che segue voci che negli ultimi anni si erano fatte sempre più insistenti. Fino a una mezza ammissione, a giugno, quando Grasso disse semplicemente… “sì, ci stiamo pensando”.

Per la Maserati, fondata nel 1914, due titoli Formula 1 con Fangio nel 1954 e nel 1957,  la Formula E rappresenta una sfida molto interessante. Anche da un punto di vista commerciale. Soprattutto dopo che alcuni colossi, come Mercedes, nonostante la vittoria dello scorso anno con Nyck de Vries, hanno deciso di chiamarsi fuori dal campionato elettrico.

“Per noi si tratta di una sfida entusiasmante – commenta Grasso – perché ci mette di fronte a competizioni estremamente innovative che ci restituiscono il gusto per la sfida che rappresenta nel modo più profondo il DNA che è alla radice del marchio Maserati. Portare le nostre vetture nei centri urbani più prestigiosi del mondo con il campionato di Formula E è motivo di profondo orgoglio e di grande ambizione”.

Maserati a questo punto diventa il primo marchio tutto italiano a fare il suo esordio in Formula E.