Serie A, esonero ad un passo: già pronto il nome del sostituto

214

Serie A, esonero ad un passo: già pronto il sostituto. Sarà decisiva la prossima partita ma il club intanto ha fatto i primi sondaggi

Il Milan è stata la sua vita, gli ha permesso di scrivere pagine indelebili nella storia del calcio mondiale e di vincere anche la Champions League. Ma quelli per Andriy Shevchenko sono ricordi legati al passato, perché il presente dell’ex campione ucraino è fatto di evidenti difficoltà.

Genoa Shevchenko
Andriy Shevchenko al suo arrivo a Pegli (AP LaPresse)

Quelle legate al Covid che non gli ha permesso di essere in panchina contro lo Spezia nell’ultima gara di campionato che ha ingigantito la crisi del Genoa E quelle per un’avventura italiana che si immaginava in modo diverso. Ora Sheva è ad un passo dall’esonero e decisiva sarò la partita negli Ottavi di Coppa Italia proprio contro la sua vecchia squadra.

La cura ucraina ha prodotto scarsi risultati e gioco modesto, con una classifica che sta diventando sempre più preoccupante. Per questo anche i tifosi chiedono una sterzata e il cambio di allenatore è sempre la soluzione più facile.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Futuro Cristiano Ronaldo, la soluzione è incredibile: offerta da urlo

Serie A, esonero ad un passo: spuntano due piste che portano in Bundesliga

Sono state ore di riflessione in casa Genoa con la nuova proprietà americana che era sicura di avere dato uno scossa facendo arrivare Shevchenko e Tassotti. Così non è stato e quindi quello della Coppa Italia sa di ultimo appello per i tecnici in attesa di una nuova soluzione. La squadra sta lavorando come sempre a Pegli anche se il clima è diventato pesante e sono attese decisioni definitive.

Bruno Labbadia (AP/LaPresse)

E oggi ‘Il Secolo XIX’ ipotizza accanto ai nomi dell’usato sicuro Davide Ballardini e di Rolando Maran anche due soluzioni che portano a piste estere. Sono due tecnici legati a doppio filo all’Hertha Berlino in Bundesliga, l’ungherese Pal Dardai e l’italo-tedesco ​Bruno Labbadia. E ora quel testa a testa si ripropone in casa Genoa.