Verona-Milan 1-3, Highlights, Voti, Tabellino: le mani sullo scudetto

168

Il Milan passa indenne da Verona e con una partita convincente conquista una vittoria importantissima nella corsa al titolo

Una doppietta di Tonali e una prestazione eccellente di Rafael Leao fanno la differenza per il Milan che conquista una vittoria pesantissima sul campo del Verona.

Verona Milan Tonali
Sandro Tonali, tre gol, due validi e uno annullato (AP LaPresse)

Nulla di fatale al Bentegodi. Ma nemmeno nulla di scontato a fronte di una partita che il Verona ha giocato bene e con personalità, andando in vantaggio e creando non pochi problemi alla difesa dei rossoneri.

Verona-Milan 1-1

Dopo la vittoria dell’Inter nell’anticipo contro l’Empoli, per il Milan la sfida del Bentegodi rappresenta un vero e proprio momento della verità. Il pareggio può bastare in considerazione degli scontri diretti, che nel testa a testa tra le milanesi vedono in testa i rossoneri. Ma il Verona, ribadendo una tradizione estremamente ostica rappresentata dall’Hellas per il Milan, non ha alcuna intenzione di farsi da parte.

La partita

Il primo tempo del Milan, nonostante un Giroud decisamente in ombra, è buono. La squadra rossonera gioca e preme mettendo spesso alle corde la retroguardia avversaria. Theo Hernandez sfiora il vantaggio. Poi è Krunic, di testa, a mettere di testa sul fondo da ottima posizione. Calabria si sbrana il gol solo, davanti alla porta, tirando addosso a Montipò.  Ma il vantaggio in qualche modo arriva.

Lo firma Tonali dopo uno splendido controllo che apre al tiro di destro: ma l’arbitro annulla per una posizione infinitesimale di fuorigioco. Il Milan insiste, e insiste, e insiste. Alla seconda occasione il Verona segna. Una prima occasione sprecata da Simeone apre al vantaggio siglato da Faraoni con Lazovic che sorprende la retroguardia rossonera per il cross decisivo.

Verona Milan
La Sud dei tifosi del Milan in trasferta al Bentegodi (AP LaPresse)

La rimonta del Milan

In pieno recupero arriva il giusto pareggio rispetto a un Milan che nel primo tempo ha fatto moltissimo. Splendida azione personale di Rafael Leao che scodella un invito delizioso che Tonali deve solo spingere in rete. La premiata ditta Leao-Tonali replica in avvio di ripresa: altro affondo del portoghese e tiro cross che Tonali insacca indisturbato a due passi dalla porta.

Il Verona non rinuncia a creare qualche tensione a un Milan che nel finale della partita deve far fronte a molta fatica, a una squadra con la panchina ancora troppo corta e a qualche nervosisimo. Ma i rossoneri portano a casa quella che è sicuramente una delle vittorie più importanti dell’anno mettendo in ghiaccio il risultato con Florenzi, entrato in campo da pochissimi secondi e bravo a chiudere un triangolo con Messias: gol molto bello, tiro precisissimo.

Rossoneri che mantengono due punti di vantaggio sull’Inter in vista del prossimo turno. Milan in casa con l’Atalanta, rilanciata sulla strada verso l’Europa, Inter a Cagliari, salvato in extremis da un pareggio a Salerno.

CLICCA QUI PER VEDERE GLI HIGHLIGHTS DI VERONA – MILAN

Il tabellino

VERONA – MILAN 1-3
38′ Faraoni, 45’+3 e 50’ Tonali, 86’ Florenzi
VERONA (3-4-2-1): Montipò 6.5; Gunter 6, Ceccherini 5.5 (79’ Sutalo), Casale 5.5 (66’ Hongla 6); Faraoni 6.5 (66’ Depaoli 6), Tameze 6, Ilic 5.5, Lazovic 6.5; Barak 5.5, Caprari 5.5; Simeone 5 (72’ Lasagna 5.5).
MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria (84’ Florenzi), Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers (62’ Rebic), Krunic (68’ Bennacer), Leao (84’ Ibrahimovic); Giroud (62’ Messias).
AMMONITI: Faraoni, Leao, Ilic