Internazionali Tennis: Djokovic elimina Wawrinka, ai quarti c’è un motivo in più per vincere

126

Novak Djokovic avanza ai quarti di finale degli Internazionali di Tennis a Roma. Nulla da fare per Wawrinka

Una giornata di grande tennis agli Internazionali d’Italia con gli ottavi di finale dei tornei maschile e femminile, tutti in un unico giorno. Sul Centrale, dopo le vittorie di Zverev e Sinner tocca a Novak Djokovic. Ad attenderlo c’è uno Stan Wawrinka che, dopo un lungo periodo di stop, sta provando a tornare competitivo.

Novak Djokovic
Novak Djokovic (Ansa Foto)

Che lo svizzero non sia più quello che ha strappato a Djokovic il Roland Garros 2015, lo si vede già nel primo set che Djokovic vince agevolmente 6-2 con un doppio break in appena mezzora di gioco. Parziale subito indirizzato dalla parte del serbo con Wawrinka che cede il servizio nel game inaugurale della partita. In totale saranno 27 i punti per Nole contro i 16 di Stan.

Il secondo set è identico al precedente. Djokovic si prende subito il break nel game iniziale ma stavolta concede qualche opportunità a Wawrinka per rientrare. Lo svizzero non concretizza però i tre break point arrivati tra il secondo e il quarto game e ne subisce un altro. Sul 4-1, Djokovic si concede anche una distrazione, concede il primo e unico break della partita ma se lo riprende immediatamente e conclude una sfida mai in discussione con un altro 6-2.

Djokovic, l’avversario ai quarti di finale

Djokovic Internazionali Roma
Djokovic (Ansa Foto)

Djokovic tornerà in campo venerdì nel quarto di finale contro Felix Auger Aliassime, vincitore oggi con un netto 6-3; 6-2 su Giron al Pietrangeli. Oltreché per il passaggio in semifinale (possibile incrocio con Nadal), Nole ha un motivo in più per vincere contro Aliassime.

In caso di sconfitta ai quarti, infatti, il serbo perderebbe la vetta del ranking Atp con Danil Medvedev che lo supererebbe al primo posto senza giocare. Il russo è fermo da oltre un mese per l’operazione subita a un’ernia e tornerà in campo la prossima settimana sulla terra battuta dell’Atp di Ginevra, torneo 250 che gli ha concesso una wild card.

Medvedev aveva già sorpassato Djokovic lo scorso marzo con il serbo fermo e impossibilitato a partecipare ad alcuni tornei per le note vicende connesse alla mancata vaccinazione anti Covid. La supremazia del russo è durata pochissimo e si è interrotta con il ko contro Monfils a Indian Wells.

Per restare al comando del ranking a Djokovic basta arrivare in semifinale a Roma anche senza la conferma della finale raggiunta e persa nella scorsa edizione degli Internazionali con Nadal.