Wimbledon, la decisione stravolge tutto: non era mai successo prima

417

Wimbledon, la decisione stravolge tutto: non era mai successo prima. Provvedimento di portata storica da parte dell’Atp in vista del torneo sull’erba

Per il tennis mondiale questo sarà un fine settimana molto importante: a partire da domenica 22 maggio tutti i migliori interpreti della racchetta si sfideranno sui campi in terra battuta del Roland Garros. Avrà dunque inizio quello che all’unanimità viene definito come il campionato del mondo sulla terra rossa.

Ma nel frattempo arrivano notizie a dir poco clamorose su un altro torneo molto atteso: notizie a dir poco sconvolgenti e destinate a scatenare un putiferio. Si tratta di un provvedimento clamoroso assunto in piena sintonia dall’ATP e dalla WTA, le associazioni maschile e femminile del tennis mondiale.

Djokovic
Novak Djokovic (Ansa)

Era in qualche modo nell’aria, da qualche ora è ufficiale. Quest’anno il torneo di Wimbledon, terza prova del Grande Slam, non assegnerà punti in classifica ad alcun giocatore per non creare discriminazioni a causa della forzata assenza di atleti russi e bielorussi, esclusi dall’organizzazione come forma di sanzione legata al conflitto scatenato dalla Russia con l’invasione dell’Ucraina.

La decisione arriva ovviamente dall’ATP e dalla WTA. Rimane e non potrebbe essere altrimenti tutto il prestigio del torneo più affascinante e suggestivo della storia del tennis sia per chi vince che per chi parteciperà. In fondo resterà l’atmosfera meravigliosa dei campo del Centre Court immersi in uno dei parchi più belli di Londra. Ma per quanto riguarda la classifica, la prossima edizione del torneo di Wimbledon sarà di fatto un’esibizione.

Wimbledon, l’ATP ha deciso: niente punti ai tennisti. Che mazzata per Berrettini

Berrettini
Matteo Berrettini (Ansa)

Il provvedimento, piuttosto drastico a dir la verità, dell’ATP crea non pochi problemi agli atleti. In particolare, al nostro Matteo Berrettini. Il tennista romano l’anno scorso raggiunse la finale dove fu sconfitto da un invincibile Novak Djokovic e a causa della decisione presa non potrà difendere i punti conquistati nel 2021.

La conseguenza più immediata è che Berrettini perderà delle posizioni nel Ranking, addirittura rischiando di uscire dai primi dieci. Non ci voleva proprio, soprattutto alla luce del lungo periodo di inattività cui il nostro campione è stato costretto a causa dell’intervento alla mano destra. Non è escluso a questo punto che Berrettini possa decidere di rinunciare anche a Wimbledon.