Roland Garros, Fognini zittisce Popyrin: e accede al secondo turno

327

Splendida prova di Fabio Fognini all’esordio nel tabellone principale del Roland Garros, vittoria in tre set contro l’australiano Popyrin

Una vittoria piena, in tre set forse anche più autorevole di quanto non dica il punteggio finale: 6-4 7-5 6-4.

Roland Garros Fabio Fognini
Fabio Fognini, vittoria in tre set nel primo turno del Roland Garros (Foto ANSA)

E Fabio Fognini accede al secondo turno del Roland Garros sbarazzandosi senza troppi patemi d’animo dell’australiano Alexei Popyrin.

Roland Garros, vittoria di Fabio Fognini

Una partita piuttosto concreta da parte del tennista ligure che passa indenne qualche errore nel corso del primo set e concretizza subito un break che diventerà decisivo dopo un iniziale equilibrio.

L’azzurro al secondo turno

Il secondo set di Fognini è una vera prova di forza che vede il taggiasco tenere il servizio, sfiorare il break, salvare un paio di punti pesantissimi presentarsi con tre palle break, tutte annullate, che mandano completamente in tilt Popyrin che dopo avere spedito in rete la palla per annullare il quarto break di Fognini esce letteralmente dal campo. Fognini chiude agevolmente il set e non sbaglia più niente, di fronte a un avversario in balia degli eventi e incapace di reagire, in preda a un vero e proprio black out tecnico ed emotivo.

Roland Garros Fabio Fognini
Fognini nel secondo turno affronterà l’olandese Van de Zandschulp (Foto ANSA)

Fognini conquista subito due break pesantissimi del terzo set portandosi sul 4-0. Poi, quando sembra avere la partita in pugno, ha un attimo di cedimento. Cede un turno di servizio, si fa rimontare fino al 4-3 prima di riprendere il controllo. Sul servizio di Popyrin spreca un primo match point ma sul proprio turno non concede più nulla e chiude in 2.18.

Fabio Fognini nel secondo turno del Roland Garros affronterà l’olandese Van de Zandschulp, testa di serie #26 del tabellone, vittorioso in quattro set (6-3, 3-6, 6-3, 6-3) sul qualificato russo Pavel Kotov. Una sfida inedita per l’azzurro in ATP.