Giorgio Chiellini, le parole che non ti aspetti: tifosi spiazzati

292

Giorgio Chiellini, le parole che non ti aspetti: tifosi spiazzati. Il 38enne difensore ha avuto un dialogo a distanza con alcuni studenti di una scuola di Livorno, la sua città

E’ arrivato il momento di cambiare pagina per Giorgio Chiellini. L’ormai ex capitano e colonna portante della Juventus ha detto addio alla maglia bianconera dopo un legame profondo durato ben 17 anni. Più di tre lustri in cui il 38enne difensore toscano ha collezionato scudetti e coppe, con il rimpianto però di due finali di Champions League perse nettamente contro Barcellona e Real Madrid.

Ora Chiellini è chiamato a decidere cosa fare della propria vita nei prossimi anni. Negli ultimi giorni si sono fatte più pressanti le voci di un imminente trasferimento negli Stati Uniti, per la precisione a Los Angeles. Ma stando alle risposte fornite agli studenti dell’Istituto statale di istruzione superiore ‘Niccolini Palli’ di Livorno, sembra che una decisione definitiva non sia ancora stata presa.

Chiellini
Giorgio Chiellini (LaPresse)

“Sono settimane che sto pensando a tantissime ipotesi, mi piacerebbe un’esperienza all’estero ma devo valutare pro e contro. Lasciare Torino, spostare la famiglia con bambini piccoli non è facile. Devo riflettere a lungo”. Dunque, nulla è stato già deciso. Ha preso consistenza negli ultimi giorni una possibile collaborazione con la FIGC, su invito specifico del presidente federale Gabriele Gravina.

Ringrazio il presidente Gravina della stima, è reciproca, lo conosco dai tempi dell’Under 21. Preferirei però – chiarisce Chiellini – un percorso graduale, devo ancora studiare molto e non voglio prendere decisioni affrettate”. Sembra sfumare, almeno per l’immediato, anche l’ipotesi FIGC.

Chiellini, la frase a sorpresa: “Meglio gli Europei degli scudetti”

Chiellini
Chiellini in Nazionale (LaPresse)

Ma nel rispondere a un’altra domanda degli studenti livornesi, Giorgio Chiellini ha rilasciato una dichiarazione che quasi certamente non sarà accolta con entusiasmo dai milioni di tifosi della Juventus che lo hanno sempre considerato un vero e proprio idolo.

In campo, la vittoria dell’Europeo in maglia azzurra è stata qualcosa di unico. La Nazionale batte anche la Juventus, con tutto l’amore e il rispetto che ho per il club, perché abbatte tutto il tifo per le squadre diverse, vedere tutta la nazione festeggiare è stato qialcosa di unico e irripetibile”.

Parole molto chiare, che non lasciano spazio a dubbi o interpretazioni di sorta. Chissà come la prenderanno i sostenitori della Vecchia Signora.