Il Milan ha pronto il colpo scudetto: mancano solo le firme!

261

Il Milan ha pronto il colpo scudetto: mancano solo le firme! Maldini e Massara lo vogliono regalare a Pioli come primo rinforzo per l’anno prossimo

Resta da capire se ci saranno le autorizzazioni del caso da RedBird, pronta a subentrare a Elliott alla guida del club rossonero. L’accordo con il giocatore e con il club di appartenenza è cosa fatta.

Milan
Festa scudetto Milan (AnsaFoto)

Il Milan sa bene quali sono i ruoli da rinforzare per diventare competitivo anche in Europa e si sta muovendo per questo. Maldini, nella sua recente intervista alla Gazzetta dello Sport, è stato chiaro e ha elencato tutte le necessità della squadra di Pioli. Il problema al momento è la chiarezza societaria, in un passaggio di consegne tra Elliott e RedBird in cui non si capisce ancora chi sia a decidere nella fase transitoria. Il direttore dell’area tecnica rossonera non ha ricevuto le rassicurazioni del caso per operare sul mercato e i risultati si sono subito visti. Botman, uno dei pallini per la difesa, è ad un passo dal Newcastle, che ha lanciato un assalto decisivo al Lille in questi giorni. Stesso discorso per Renato Sanchez, vicinissimo allo sbarco a Milanello ma ancora non chiuso definitivamente. Anche per il centrocampo il nome giusto è stato scovato da Ricky Massara in Belgio e con esattezza nel Bruges. Si tratta di Noa Lang. 

Il Milan ha pronto il colpo scudetto: tutto fatto per Lang del Bruges

Noa Lang
Noa Lang del Bruges (AnsaFoto)

Come riportato dalla rosea, Maldini e Massara avrebbero incontrato il padre e l’agente di Lang, trequartista classe 1999, e avrebbero trovato l’accordo economico col giocatore sulla base di un quinquennale. Con il Bruges l’intesa è vicina e si aggira sui 20 milioni per il cartellino del talento olandese. Può ricoprire alla grande tutti e tre i ruoli alle spalle della prima punta e quest’anno nel campionato belga ha collezionato 8 gol e 12 assist. Sarebbe il profilo ideale per prendere il posto di Brahim Diaz, con una maggiore incisività sotto porta.

Per andare a dama serve però l’ok definitivo da parte dei nuovi proprietari del fondo americano, che proprio all’inizio della prossima settimana dovrebbero mettere nero su bianco il passaggio di consegne con Elliott. In tutto questo resta da definire il rinnovo di contratto di Maldini e Massara, ancora nell’incertezza del loro futuro.