Formula E Indonesia, terza vittoria per Evans e la Jaguar: ritiro Giovinazzi

96

Davvero una stagione da dimenticare in Formula E per Giovinazzi, costretto a ritirarsi anche nel gran premio di Indonesia dove trionfa la Jaguar di Evans

Il sorpasso giusto, al momento giusto. E Mitch Evans conquista la terza vittoria stagionale con la Jaguar dopo la splendida doppietta di Roma.

Formula E Indonesia Evans
Terza vittoria stagionale in Formula E per Mitch Evans con la Jaguar (Foto ANSA)

Un successo che matura solo negli ultimi giri del gran premio di Indonesia sul circuito di Jakarta che per la prima volta ospitava i bolidi elettrici della FIA.

Formula E Indonesia, circuito difficili

Una tappa non facile. Circuito stretto, tortuoso, con poco spazio per superare e in condizioni climatiche pesantissime per gomme e batterie per via di caldo e umidità. La DS Techeetah sembrava essere di gran lunga il mezzo più affidabile considerando anche la pole position estremamente autorevole da parte di Vergne. Ma quando la gara è entrata nella sua stretta finale Evans ha piazzato un extrapower decisivo che vale una vittoria quasi insperata.

Ordine d’arrivo e classifica generale

Alle spalle del neozelandese Evans, proprio Vergne, partito dalla pole position ma colto di sorpresa dall’attacco in extremis della Jaguar. Per Evans è la terza vittoria dopo la doppietta di Roma. Terzo Mortara, estremamente cauto e prudente su un circuito che è costato punti preziosi a tanti importanti protagonisti.

A cominciare dal campione del mondo Nyck De Vries, ancora una volta costretto al ritiro da problemi tecnici. Per lui la possibilità di difendere il titolo sono praticamente ridotti a zero. Appena sotto il podio la seconda Techeetah di Felix da Costa, poi la Mercedes di Vandoorne che si conferma al comando della classifica generale.

Formula E Indonesia Giovinazzi
Antonio Giovinazzi, ancora un ritiro e zero punti in Formula E (Foto ANSA)

Niente punti per Antonio Giovinazzi, costretto al ritiro con la Dragon Penske, alle prese ancora una volta con problemi che lo lasciano in fondo alla classifica del mondiale, senza punti e con tre ritiri in dieci gare. Miglior risultato un 14esimo posto a Montecarlo.

Ora un mese di sosta per preparare al meglio la tappa – gara unica – di Marrakesh, in programma il 2 luglio.

In classifica Vandoorne 121, Vergne sale al secondo posto (116) poi Mortara (114) ed Evans (109).