Matteo Berrettini scatenato, arriva la notizia più bella: ormai nessuno ha dubbi

178

Matteo Berrettini scatenato, arriva la notizia più bella: ormai nessuno ha dubbi. Dopo la vittoria al Queen’s il romano è quasi inarrestabile

Lo sport è fatti di chiacchiere ma soprattutto di numeri e risultati, che non mentono mai. E Matteo Berrettini ha dimostrato con i fatti, vincendo l’ATP 250 di Stoccarda e il 500 al Queen’s, di essere torbato quello che lo scorso anno aveva fatto sognare tutti a Wimbledon.

Matteo Berrettini (ANSA)

Siamo alle porte del terzo appuntamento per lo Slam, al via da lunedì 27 giugno e le principali agenzie di scommesse hanno cominciato ad aprire le quote sul vincitore del torneo maschile. E la buona notizia per il romano è che dopo il successo di domenica è diventato uno dei principali favoriti per l’erba londinese.

Anzi, secondo i bookmakers potremmo rivedere la stessa finale dello scorso 11 luglio, quella tra Berrettini e Nole Djokovic. Il campione serbo, nonostante sia senza vittorie di prestigio proprio da Wimbledon 2021, ha la quota più bassa: parte sotto 2 per la scommessa, con un ampio margine su tutti. Ma dopo lui arriva subito Matteo, a 6.50 mentre Rafa Nadal viaggia tra 8 e 8.50. La stessa quota di Carlos Alcaraz mentre Jannik Sinner, assente da qualche settimana, è quotato 75.

Matteo Berrettini scatenato, tutti i presentui e gòli assenti a Wimbledon

Questa è la settimana delle qualificazioni, maschile e femminili, sull’erba di Wimbledon mentre il tabellone uscirà dai sorteggi programmati venerdì 24 giugno alle 11 italiane. Lì conosceremo il cammino potenziale degli azzurri, ben sapendo già che nel tabellone maschile ci saranno assenze illustri.

Quelle dei giocatori russi e bielorussi, a cominciare da Medvedev e Rublev, sono note da tempo. E poi ci sono i grandi infortunati. Come Roger Federer che da tempo fa i conti con l’infortunio ad un ginocchio e tornerà solo a settembre. Come lui anche Alexander Zverev (grave infortunio ad una caviglia al Roland Garros), Kei Nishikori (operazione a un’anca) e Lloyd Harris (infortunio ad un polso) oltre a Dominic Thiem che ha scelto di non partecipare.

Roger Federer (ANSA)

Borna Coric, Aljaz Bedene e Attila Balasz non sono pronti e quindi sfrutteranno il ranking protetto mentre le wild card sono andate per ora a Stan Wawrinka, Ryan Peniston, Liam Broady, Jay Clarke, Tim Van Rijthoven, Paul Jubb, e Alastair Gray. L’ultima è ancora da assegnare.