Wimbledon, Sinner vince ancora: al terzo turno c’è un big match

357

Jannik Sinner di nuovo in campo a Wimbledon. Per l’azzurro c’è lo svedese Ymer, nel match che mette in palio la qualificazione al terzo turno 

Dopo il buon debutto contro Wawrinka e la prima vittoria ottenuta in carriera sull’erba, Sinner torna in campo a Wimbledon contro lo svedese Mikael Ymer, numero 88 del ranking Atp.

Jannik Sinner
Jannik Sinner (Ansa Foto)

Inizio di primo set molto equilibrato. Il punteggio segue la successione dei servizi fino al 5-4 per Sinner quando Ymer si ritrova a fronteggiare le prime palle break che equivalgono a set point per Jannik. Ad agevolare il compito all’azzurro, ci pensa proprio l’avversario che capitola con un doppio fallo sul punto decisivo per il 6-4.

Il momento favorevole per Sinner prosegue in avvio di secondo set. Immediato un altro break per Jannik che indirizza subito il punteggio dalla sua parte. Senza concedere nulla in battuta, l’azzurro arriva in totale controllo al 6-3, concedendo solo sette punti al servizio.

Stesso copione nel terzo parziale. Nel game inaugurale, Ymer si ritrova subito sotto 0-40. Sinner è glaciale e con un dritto in controbalzo a campo aperto si prende il punto che vale il terzo break della partita. Quando sembra tutto avviato verso la facile vittoria di Sinner, Ymer trova il guizzo che riapre il set con il primo break che riporta il punteggio in parità. Sul 3-3, l’equilibrio resiste fino al 5-6 per lo svedese. Al momento di servire per il tie break, infatti, Sinner smarrisce di nuovo la battuta e con un gratuito di dritto permette al rivale di trascinare la sfida al quarto con il 5-7.

Fortunatamente però il black out di Sinner si esaurisce in fretta. Tre break di fila aprono il quarto set. Due se li aggiudica Jannik che, stavolta, perde il largo e si prende la qualificazione con un netto 6-2.

Sinner
Jannik Sinner (Ansa)

Sinner, l’avversario al terzo turno a Wimbledon

Con la vittoria odierna, Sinner migliora ulteriormente il miglior risultato ottenuto a Wimbledon in carriera, ottenendo la qualificazione al terzo turno, traguardo ormai raggiunto in tutti i quattro tornei Slam.

L’azzurro tornerà in campo venerdì per giocarsi la qualificazione agli ottavi di finale contro uno dei veterani del circuito ovvero il vincitore del confronto tra l’ex numero uno del mondo e campione di Wimbledon, Andy Murray e John Isner, semifinalista ai Championship nel 2018, sconfitto in un storico match maratona dal sudafricano Anderson. Dovesse vincere Murray, con tutta probabilità, Sinner disputerà il suo primo match sul Centrale.

Riepilogo risultato: Sinner b. Ymer 6-4;6-3; 5-7; 6-2