Wimbledon, Swiatek clamorosamente eliminata: esce la numero uno

108

Dopo tanto clamore intorno alla sua splendida winning streak da record di 37 vittorie, la numero uno di Wimbledon Iga Swiatek viene eliminata da Alize Cornet

Wimbledon continua a garantire non soltanto spettacolo e momenti di grande tennis, ma anche qualche colpo di scena.

Wimbledon Swiatek
Si interrompe dopo 37 vittorie la serie positiva di Iga Swiatek (Foto ANSA)

Se Casper Ruud è stato la prima vittima autorevole del tabellone maschile, Iga Swiatek è l’eliminazione più clamorosa del tabellone londinese.

Wimbledon, Swiatek eliminata

Un pomeriggio ben più che opaco per la polacca che non riesce davvero mai a impressionare, né a trovare il ritmo travolgente che le aveva garantito trofei e vittorie in rapida successione. Ben 37 successi consecutivi che l’hanno resa, a soli 21 anni, la più giovane titolare di un record di vittorie di fila del terzo millennio.

Cornet che punta alla semifinale

A passare il turno, 6-4 6-2 in un’ora e mezza di gioco abbondante, è Alize Cornet, decisamente molto più a suo agio della tennista polacca sull’erba di Wimbledon.

Swiatek era reduce da una partita non brillantissima contro Lesley Pattinama Kerkhove. Ma si è dimostrata ancora meno consistente in avvio del match contro la Cornet, soprattutto per colpa di un gran numero di errori.

A conti fatti la Swiatek regala 33 punti, concede sei palle break. Ma soprattutto perde quella consistenza e quella autorevolezza che l’avevano reso dominante nel corso delle ultime settimane su qualsiasi superficie. Sull’erba, evidentemente, il suo margine di miglioramento è ancora molto ampio.

Wimbledon Cornet
Alize Cornet, 32 anni, ai quarti di finale di Wimbledon (Foto ANSA)

Tanti applausi per Alize Cornet che a 32 anni si concede una delle partite più belle e importanti della sua carriera che la vedranno affrontare nei quarti di finale Ajla Tomljanovic. E se dovesse vincere ancora raggiungerebbe in età non tenerissima, ma con pieno merito, la sua prima semifinale in un torneo dello Slam.

Si chiude a quota 37 il record di vittorie consecutive di Iga Swiatek che esce a testa bassa ma non ridimensionata, consapevole di avere davanti ancora cose da imparare e record da raggiungere. La stagione americana l’attende: e lì tornerà a essere la favorita numero uno.