Sinisa Mihajlovic, decisione inaspettata: non si era mai visto su un campo di calcio

567

La stagione del Bologna e di Mihajlovic si inaugura con un’amichevole che offre uno spunto del tutto inedito per il calcio italiano

Sinisa Mihajlovic non è in campo in occasione della prima amichevole che il Bologna gioca contro la Settaurense.

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic, da tre anni al Bologna (Foto ANSA)

Un test tecnico, il primo di questa stagione che si prevede lunga e faticosa. Il tecnico come noto non ha seguito la squadra in ritiro in Trentino, affidata ai suoi collaboratori.

Mihajlovic e il Bologna

Mihajlovic continua a sottoporsi a controlli di routine ma soprattutto si riposa e recupera. Una cautela necessaria dopo la lunghissima terapia che lo aveva costretto a oltre un mese di ospedale dopo che la forma di leucemia acuta contro la quale sta combattendo ormai da tre anni. Collegato via remoto da casa segue con riunioni continue ogni singolo aspetto della preparazione della sua squadra, curata dai suoi collaboratori.

Il grazie di Hickey

Sassuolo Bologna
Hickey, un gol, migliore in campo contro il Sassuolo (AP LaPresse)

In campo con la squadra ci sono Tanjga e De Leo che insieme al preparatore atletico Marchesi seguono la dura fase del ritiro relazionando il tecnico su ogni aspetto della prima fase stagionale. In compenso il tecnico serbo è presente nella distinta comunicata dal club per l’amichevole contro la Settaurense. Quasi a voler ribadire che anche se via computer, in videoconferenza o con qualche telefonata, il tecnico è lui. E il posto in panchina gli spetta anche se in panchina non c’è.

Mihajlovic ha seguito la prima amichevole davanti al monitor del suo pc, collegato telefonicamente con i suoi collaboratori con un auricolare, dando indicazioni tattiche, dettando i cambi e chiedendo alla squadra determinate cose nel corso del primo match ufficiale, per quanto amichevole, dell’anno. La squadra nel frattempo ha salutato lo scozzese Aaron Hickey, vera rivelazione stagionale, acquistato lo scorso anno a 1.8 milioni di euro e ceduto al Brentford per 22. Hickey, che si è fatto molto apprezzare dalla società e dai compagni ha lasciato un messaggio toccante alla squadra: “Grazie, non vi ringrazierò mai abbastanza per tutto quello che avete fatti per me. Un pensiero e un grazie speciale al mister…”