Tennis, due leggende senza più punti: la fine di un’era si avvicina

270

La settimana post Wimbledon è cominciata con due importanti “verdetti” su altrettante leggende del tennis mondiale. La fine di un’era è sempre più vicina

Wimbledon 2022 è andato in archivio con le vittorie di Novak Djokovic, al settimo trionfo in carriera ai Champioship, e di Elena Rybakina, la tennista russa-kazaka che ha stupito tutti conquistando il suo primo titolo Slam al cospetto della favorita Jabeur.

Tennis Wimbledon
(Foto Ansa)

Quella appena conclusa è stata la prima edizione di Wimbledon del nuovo millennio senza Roger Federer. Risale a un anno fa l’ultima partita disputata dal campionissimo elvetico proprio ai Champioship con la sconfitta contro Hurkacz ai quarti di finale. Da allora sono seugiti dodici mesi di stop a causa di un’altra operazione al ginocchio e di una laboriosa fase di recupero che dovrebbe concludersi il prossimo settembre con Federer in campo alla Laver Cup.

Non c’era in campo, Federer ma era presente alla sfilata dei campioni per il Centenario del campo Centrale, una sorta di commiato per l’elvetico che, da ieri, a causa della mancata conferma dei punti ottenuti un anno fa a Wimbledon, non ha più classifica ed è fuori ufficialmente dalla graduatoria del ranking Atp.

Un piccolo grande choc (atteso comunque) per tutti gli appassionati, sempre più consapevoli ormai che l’era di Re Roger sia ormai avviata alla conclusione, nonostante la possibilità di rivederlo in campo prossimamente per un ultimo passaggio.

Federer e non solo, un’altra leggenda senza punti nel ranking

Wimbledon Serena Williams
Serena Williams (Foto ANSA)

Condivide da ieri la stessa sorte di Roger Federer anche un’altra leggenda del tennis mondiale che, a differenza dell’elvetico, nell’edizione appena conclusa di Wimbledon c’era sebbene per un’effimera presenza al primo turno nel quale è stata eliminata in tre set da una delle sorprese del torneo, la francese Harmony Tan.

Ci riferiamo ovviamente a Serena Williams. L’ex numero uno del mondo, rientrata in doppio a Eastbourne dove ha giocato con la Jabeur, è tornata in campo in singolare a Wimbledon a un anno esatto dall’ultima sfida disputata sempre ai Championship e conclusa in anticipo a causa di un infortunio che l’ha costretta al ritiro.

Nulla da fare per Serena. Anche per lei non c’è più alcun punto da difendere nel ranking Wta. Vedremo, nelle prossime settimane. se l’ex campionessa americana si concederà un altro rientro magari allo Us Open. Qualora lo facesse potrà sicuramente usufruire di una wild card.