Amazon Prime, che mazzata per i tifosi: la Champions League costerà di più

339

Amazon Prime, che mazzata per i tifosi: la Champions League costerà di più. Il colosso dello streaming ha servita una sorpresa amara

Il tabellone della prossima Champions League è ancora da sorteggiare, ma già adesso sappiamo che per i tifosi italiani è in arrivo una brutta sorpresa. Amazon Prime infatti aumenterà il suo prezzo anche nel nostro Paese, come era stato già nei mesi scorsi per i clienti degli Stati Uniti.

Amazon prime video (websource)

L’annuncio ufficiale è arrivato direttamente dal colosso dell’e-commerce americano. Il  costo del servizio, che permette di accedere alle consegne senza costi aggiuntivi, ma anche ai contenuti di Prime Video aumenterà a partire dal prossimo 15 settembre. In particolare l’abbonamento annuale Prime passerà da 36 euro a 49,90 euro e l’abbonamento mensile Prime passerà da 3,99 euro a 4,99 euro. Poi l’abbonamento annuale Prime Student passerà da 18 euro a 24,95 euro e l’abbonamento mensile Prime Student passerà da 1,99 euro a 2,49 euro.

Anche per la prossima stagione Amazon deterrà i diritti della UEFA Champions League in Italia, trasmettendo in esclusiva la migliore partita del mercoledì sera. Ma sarà così anche per i playoff sino alle semifinali.

Amazon Prime, che mazzata per i tifosi: l’annuncio per spiegare tutto

Ecco l’annuncio completo di Amazon per i suoi utenti, vecchi e nuovi: “Gentile cliente Prime, grazie per essere iscritto ad Amazon Prime. Ti contattiamo per informarti di una modifica futura al prezzo del tuo abbonamento. A partire dal 15 settembre 2022, il prezzo dell’abbonamento Prime mensile aumenterà da 3,99€ a 4,99€ al mese e il prezzo dell’abbonamento Prime annuale aumenterà da 36,00€ a 49,90€ all’anno”.

E ancora, “la nuova tariffa si applicherà ai rinnovi a partire dal 15 settembre 2022 incluso. Puoi verificare la tua prossima data di rinnovo, modificare o cancellare il tuo abbonamento visitando il tuo account. Questa modifica è realizzata sulla base di, e in conformità con, la Clausola 5 dei Termini e Condizioni Amazon Prime. Le ragioni di questa modifica sono relative a un aumento generale e sostanziale dei costi complessivi dovuti all’inflazione, che incide sui costi specifici del servizio Amazon Prime in Italia e si basano su circostanze esterne, fuori dal nostro controllo”.

Amazon cambia (ANSA)

Infine la conferma: “Continuiamo ad impegnarci per migliorare il servizio di Amazon Prime per i nostri clienti. È la prima volta che modifichiamo il prezzo di Prime in Italia dal 2018. Nel frattempo, abbiamo ampliato la selezione di prodotti disponibili con consegna Prime veloce illimitata, senza costi aggiuntivi. Abbiamo attivato e migliorato la consegna di generi alimentari con Amazon Fresh. E abbiamo aggiunto sempre più intrattenimento digitale di qualità, come serie TV, film, musica, giochi e libri. In particolare, Prime Video ha ampliato la raccolta di serie e film Amazon Originals e ha attivato l’accesso allo sport dal vivo, come la UEFA Champions League”.