Milan, un’importante defezione per Pioli: salterà la prima giornata

57

Nel convincente pre campionato del Milan c’è una defezione importante. Gli ultimi aggiornamenti non sono favorevoli per Pioli 

Dopo oltre dieci anni, il Milan e i suoi tifosi hanno riassaporato un’estate da Campioni d’Italia. Non accadeva dal 2011 quando i rossoneri allenati da Allegri e trascinati in campo da Ibrahimovic, ebbero la meglio, anche all’epoca sull’Inter di Leonardo.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (Ansa Foto)

Un’estate quella del 2011 simile a quella in corso per il Milan, soprattutto in ottica calciomercato. Dieci anni fa, Galliani ha avviato il tormentone sull’arrivo di Mister X poi risolto con l’acquisto di Aquilani in prestito dal Liverpool dopo settimane di indiscrezioni e rumors sull’identità del potenziale nuovo acquisto rossonero. Anche stavolta – lo sapete tutti – c’è stato un altro tormentone con la trattativa per De Ketelaere conclusasi dopo oltre un mese di negoziati con il Bruges.

L’arrivo di De Ketelaere si unisce a quelli di Pobega, Adli, ai riscatti di Florenzi e Messias e all’approdo di Divock Origi a parametro zero dal Liverpool. Un acquisto quello del centravanti belga che sta passando quasi in sordina e non potrebbe essere altrimenti, considerato che l’ex Reds è stato sempre assente nel pre campionato a causa di un infortunio ereditato dalla passata stagione.

Milan, la situazione di Origi

Divock Origi
Divock Origi (La Presse)

Il recupero dall’infortunio si sta rivelando più lungo del previsto per il centravanti belga che, finora, ha di fatto svolto solo allenamenti personalizzati senza aggregarsi ai compagni. Pioli non l’ha convocato nemmeno per l’ultima amichevole pre campionato contro il Vicenza e, con tutta probabilità, come conferma anche l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, Origi sarà assente anche nella prima giornata di campionato in programma sabato 13 agosto, nella quale il Milan debutterà con l’Udinese.

Contro i friulani, dunque, per il Milan non dovrebbero esserci novità nell’undici iniziale rispetto a quello schierato nel finale della scorsa stagione con Giroud al centro dell’attacco supportato da Rafa Leao a sinistra, Diaz al centro e Messias a destra. Verosimilmente anche il nuovo acquisto De Ketelaere non dovrebbe partire dall’inizio. Con Origi assente, le alternative per Pioli nel ruolo di prima punta sono Rebic e il giovane Lazetic, ancora in rossonero nonostante i vari rumors su una possibile cessione in prestito.