Roma senza limiti, un altro colpo in arrivo: Mourinho esulta

84

Roma senza limiti, un altro colpo in arrivo: Mourinho esulta. Il club giallorosso sta allestendo una rosa competitiva per poter lottare su tutti i fronti

La Roma è senza ombra di dubbio, almeno fino a questo momento, la vera protagonista di questa sessione estiva di mercato. Il club giallorosso, rilanciato alla grande dal presidente Dan Friedkin, dopo una lunga prima fase interlocutoria, ha iniziato a mettere a segno un colpo dopo l’altro.

Friedkin
Dan Friedkin (Ansa)

Nell’arco di qualche settimana, il direttore generale Tiago Pinto ha consegnato a Mourinho tre rinforzi di livello assoluto: il centrocampista serbo Nemanja Matic, pupillo dello Special One dai tempi del Manchester United, Paulo Dybala strappato in extremis ad Inter e Napoli e, dulcis in fundo, Georginio Wijnaldum, il centrocampista di classe e personalità che Mourinho cercava fin dalla scorsa estate.

Un tris d’assi che consegna al prossimo campionato una Roma altamente competitiva, perfettamente in grado di conquistare un posto in Champions League e di giocarsi le sue chance in Europa League fino alla finale di Budapest.

Fatta questa premessa, c’è ora da sottolineare come il mercato del club capitolino non sia affatto concluso. In questi giorni Tiago Pinto è impegnato soprattutto sul fronte cessioni per piazzare i giocatori in esubero.

Roma, altro colpo per Mourinho: Belotti è a un passo

Belotti
Andrea Belotti (Ansa)

Ma una volta ceduti un paio di giocatori del reparto avanzato, Shomurodov e Carles Perez sono a un passo rispettivamente da Bologna e Celta Vigo, il dg della Roma potrà ufficializzare l’ingaggio di un altro pregiato parametro zero, il 28enne centravanti della Nazionale Andrea Belotti.

Il ‘Gallo’, svincolatosi a parametro zero dal Torino dopo sette stagioni in maglia granata e 100 gol realizzati, ha rifiutato proposte allettanti, giunte soprattutto dall’estero, pur di approdare nella Capitale. Secondo i piani di Mourinho, Belotti avrà il ruolo di vice-Abraham.

Un vero toccasana per il centravanti inglese ex Chelsea, costretto l’anno scorso a scendere in campo anche in condizioni precarie per mancanza di alternative. La Roma avrà finalmente un centravanti di riserva in grado di non far rimpiangere il titolare.

Si va così delineando una squadra costruita a immagine e somiglianza del suo allenatore: forte, completa, competitiva.