Antonio Giovinazzi torna in Formula 1, l’attesa è finita: manca solo la firma

338

Antonio Giovinazzi torna in Formula 1, l’attesa è finita: manca solo la firma.la sua assenza è durata solo una stagione, pronta la macchina

Agosto è il mese della ripresa per il Mondiale di Formula 1, ma anche di mercato. Perché poco alla volta tutti i tasselli stanno andando a posto: Fernando Alonso all’Aston Martin, Oscar Piastri alla McLaren nonostante l’annuncio dell’Alpine e il divorzio tra l stessa McLaren e Daniel Ricciardo. Ma la buona notizie è che sta per tornare anche Antonio Giovinazzi.

Antonio Giovinazzi torna in Formula 1 (LaPresse)

Il suo addio all’Alfa Romeo alla fine del 2021 aveva fatto molto discutere, perché era chiaro che Zhou sarebbe arrivato solo perché portava molti soldi e in effetti i risultati lo hanno dimostrato. Così per il pilota pugliese c’è stata qualche occasione in Formula E e come terzo pilota della Ferrari. Ma sia a Monza che ad Austin per il GP delle Americhe tornerà in pista con la Haas per una sessione di Libere e questo è il primo passo.

Il secondo sarà la firma con il team americano che molti ormai danno per scontata. Soprattutto perché sembra chiaro che il futuro di Mick Schumacher non sarà più con la Haas (e quindi con l’Academy Ferrari). Il figlio d’arte prenderà il posto lasciato libero da Alonso all’Alpine per cominciare una nuova fase della sua carriera e così toccherà a Giovinazzi.

Antonio Giovinazzi torna in Formula 1, l’attesa è finita: l’annuncio è atteso presto

Della situazione piloti per la prossima stagione ha parlato nelle ultime ore Gunther Steiner, il team principal altoatesino della Haas. Il posto di Kevin Magnussen è blindato da un contratto pluriennale, anche se in realtà nessuno può dire con certezza che Schumacher jr. lascerà la squadra. “Tutti danno per scontato che Mick non correrà più con noi il prossimo anno, ma non è vero. Tutto è ancora aperto. Stiamo parlando, ci stiamo confrontando e informando”.

Nelle prossime due gare, a Zandvoort e Monza, arriverà anche il proprietario della squadra Gene Haas e sarà quindi tempo di scelte oltre che di annunci. Secondo Steiner nonostante la collaborazione stretta con Ferrari che fornisce i propulsori, loro sono liberi di prendere chi vogliono e da Maranello non arriveranno indicazioni.

Giovinazzi prenderà il posto di Mick Scgumacher (LaPresse)

Intanto però  l’accordo per la gestione di Giovinazzi nelle due sessioni di Libere è stato concordato con la Ferrari e il nome del pilota italiano può essere uno dei papabili. Ma l’addio di Schumacher è certo? “Mick si è comportato bene nell’ultimo periodo prima della pausa estiva. Se continuerà a fornire delle buone prestazioni saremo a posto. È un pilota e sa quello che ogni pilota deve fare in un team”.