Ducati e Bagnaia, un’arma in più contro Quartararo: c’è l’annuncio ufficiale

266

Ducati e Bagnaia, un’arma in più contro Quartararo: c’è l’annuncio ufficiale. Il finale di stagione in MotoGP può cambiare

L’annuncio era atteso la prossima settimana, alla vigilia del Gran Premio di casa a Misano. Ma le tre vittorie di fila di Pecco Bagnaia che hanno riaperto il Mondiale di MotoGP hanno convinto la Ducati ad anticipare i tempi per rimanere concentrati sull’obiettivo primario. E così il chivassese avrà un’arma in più nel finale di stagione.

Ducati e Bagnaia (LaPresse)

Perché ora Pecco sa ufficialmente, come tutti, che dalla prossima stagione a fino almeno al 2024 al suo fianco nel box ci sarà Enea Bastianini. Il romagnolo è stato in ballottaggio fino all’ultimo con Jorge Martin per il posto lasciato libero da Jack Miller che tornerà alla KTM. E alla fine la scelta della squadra di Borgo Panigale è caduta su di lui (rappresentato da Carlo Pernat). Così la Ducaty Factory tornerà tutta italiana come era stato con Dovizioso e Iannone o Dovizioso e Petrucci.

Una scelta importante ma che ha spiazzato molti addetti al lavori perché la promozione di Martin in Prima Squadra era data quasi per scontata. Anzi, da settimane si parlava di un pre contratto già firmato. Invece il giovane spagnolo continuerà a correre al fianco di Johann Zarco del Team Pramac, sempre con la Desmosedici.

Ducati e Bagnaia, un’arma in più contro Quartararo: “Questo era il mio sogno”

Per Enea Bastianini, autore della sua prima pole una settimana fa in Austria, è la fine di un’attesa che lo stava consumando: “Questo era il mio sogno, adesso si è avverato. In questi due anni in MotoGP ho imparato e sono cresciuto molto. Ringrazio Claudio, Gigi, Paolo e Davide per aver avuto fiducia in me e avermi dato questa opportunità incredibile. Voglio però ringraziare anche Nadia e tutto il team Gresini per il grande supporto che ricevuto in questa bellissima stagione insieme. Cercherò di chiudere nel miglior modo possibile questo 2022, prima di affrontare la mia nuova avventura da pilota ufficiale Ducati”.

Un post che è stato commentato subito sia da Bagnaia che da Quartararo, entrambi felici anche se per motivo diversi della sua scelta. E adesso la Ducati potrà concentrarsi su una rimonta che fino a due mesi fa sembrava impossibile. Perché con 6 moto ufficiali in pista, tutti dovranno correre per togliere punti alla Yamaha del campione del mondo.

Enea Bastianini alla Ducati Factory (LaPresse)

Intanto Gigi Dall’Igna, direttore generale di Ducati Corse, dà il benvenuto al nuovo arrivato: “Enea è un pilota dal grande talento ed è maturato molto in questi due anni con Ducati.  Quest’anno poi ha ottenuto tre bellissime vittorie con il team Gresini in Qatar, America e Francia. Siamo convinti che il prossimo anno potrà compiere un ulteriore passo avanti ed essere sempre tra i protagonisti. Non è stata una scelta facile, sia Enea che Jorge Martin sono piloti velocissimi”.