Marc Marquez è pronto, arriva la notizia più bella per i tifosi: sta per succedere

151

Marc Marquez è pronto, arriva la notizia più bella per i tifosi: sta per succedere. Dopo tre mesi di sofferenza, lo spagnolo rivede la luce

Tre mesi di incertezze, tra l’operazione e la riabilitazione. Tre mesi per inseguire il sogno di una seconda carriera, perché smettere a 29 anni nonostante tutto quello che ha vinto non era nei suoi programmi. Ora Marc Marquez sa di poter tornare ad essere un pilota e rivedrà la pista, c’è la conferma.

Marc Marquez a Misano (LaPresse)

Marquez non è arrivato a Misano solo per stare vicino alla sua squadra, come aveva già fatto in Austria due settimane fa, ma anche per partecipare ai test 2023 in programma sul circuito romagnolo. Mancava però ancora un tassello prima di potersi sfogare in pista ed è arrivato: la commissione medica lo ha dichiarato ‘fit’, quindi abile per poter guidare.

L’otto volte campione del mondo quindi sarà libero di riprendere in mano la sua Honda HRC e prendere confidenza con quella che sarà la sua compagna di avventura il prossimo anno. La quarta operazione all’omero destro tecnicamente è riuscita anche se resta da capire in quali condizioni sia il suo braccio destro e quanto possa resistere. Ma i test serviranno propri pere questo, anche a capire quando lo rivedremo in gara.

Marc Marquez è pronto, arriva la notizia più bella per i tifosi: “Il braccio non sarà mai come prima”

I più ottimisti sperano di rivederlo in griglia tra due settimane, nel weekend del GP di Aragon. Lui in realtà non fa programmi anche se spiega che “quest’anno sicuramente correrò un GP. Intanto sono qui per girare martedì, ma non so ancora come mi sentirò il giorno dopo, se avrò male o se potrò girare ancora. Certamente quando tornerò sarà per correre tutte le gare, non una e poi riposarmi”.

Quelli al via martedì 6 settembre quindi saranno test fondamentali per la Honda, ma anche per lui che intanto nei giorni scorsi ha provato una Honda stradale ad Aragon. “Nei primi giri avevo un problema ad aprire bene il gas, poco alla volta ho ritrovato i movimenti giusti, ma mi stanco abbastanza in fretta. In fondo un braccio operato quattro volte non tornerà mai come prima, ma non mi sento più limitato”.

Marc Marquez
Marc Marquez (ANSA)

In ogni caso smentisce chi pensa che abbia fatto troppo in fretta: “I medici mi dissero che se il recupero fosse stato normale in tre mesi l’osso sarebbe stato saldato. E ora mi dicono: in questo momento stai forzando. Non dovrebbe accadere nulla nell’osso, né nel braccio, ma quando si forzano i muscoli, anche se si sta bene. Non so come reagirà il mio corpo la prossima settimana”.