“Michael Schumacher il più grande di sempre?” La risposta fa gelare il sangue

284

“Michael Schumacher il più grande di sempre?” La risposta fa gelare il sangue e riapre il dibattito tra i tifosi: ma c’è anche molto di più

Praticamente impossibile che quest’anno Lewis Hamilton torni a vincere il Mondiale Piloti di Formula 1 e quindi i tifosi Ferrari e quelli di Michael Schumacher fanno festa. Il suo record di sette titoli mondiali è salvo, almeno per ora, e lo consegna alla storia come il più grande di sempre.

Michael Schumacher (LaPresse)

Ma è davvero così? Eddie Jordan, il primo che nel 1991 ha fatto debuttare il tedesco in Formula 1 affidandogli una delle sue monoposto a Spa, ha una sua personale teoria. Intervistato dall’Irish Daily Mirror, l’ex grande protagonista del Circus ha detto la sua: “È il più grande pilota di sempre? Ho alcune riserve al riguardo. Ma sono solo io. Ognuno ha la propria opinione. In realtà non c’è dubbio che fosse molto veloce. Ma c’erano alcune cose che non mi sono mai piaciute molto del modo in cui ha affrontato le gare”.

Jordan ha anche confessato che da quando Michael ha avuto l’incidente sulle nevi di Méribel, ormai quasi nove anni fa, ha provato a mettersi in contatto con la famiglia per fargli visita. Ma la risposta è stata sempre negativa, perché come gli hanno spiegato è possibile che lo frequentino solo i familiari stretti. “Tuttavia da allora il giovane Mick Schumacher, il figlio di Michael, mi ha contattato. Ed è stato straordinario”.

“Michael Schumacher il più grande di sempre?”: c’è chi riesce ad incontrarlo spesso

Eddie Jordan non è più riuscito a vedere Schumi, ma in compenso c’è chi è ammesso nella sua villa, prima in Svizzera e ora  Maiorca dove è stato trasferito. Jean Todt è diventato come uno di famiglia e per questo ogni volta che può fa visita al suo grande amico.

Ancora di recente, in una intervista al quotidiano ‘Bild’ ha raccontato quello che può dire sulla condizioni del campione. Ha spiegato di essere felice che ancora così tante persone pensino a lui e che chiedano sempre come sta. “I fan dovrebbero sapere che comunque è nelle migliori mani possibili, nella migliore situazione in cui può essere ed è circondato da persone che lo amano”.

Michael Schumacher e Jean Todt (ANSA)

Lui intanto non molla: “Fino a quando sarò in questo mondo, andrò sempre a visitarlo. A volte ci vediamo tre volte a settimana, a volte passa un mese intero. Ma sono miei amici e siamo in costante contatto. Qualunque cosa io possa fare per la famiglia Schumacher, la farò sempre”.