Roger Federer, rientro a rischio? Arriva la notizia peggiore per i fan

230

Roger Federer, rientro a rischio? Arriva la notizia peggiore per i fan: a due settimane dalla Laver Cup il futuro è ancora da scrivere

Gli US Open 2022 si avviano verso le finali, il quarto tra Carlos Alcaraz e Jannik Sinner è stata una delle partite più belle del torneo ma ai fan manca qualcosa. Perché Nole Djokovic è rimasto a casa, Rafa Nadal era uscito già negli ottavi e di Roger Federer non ci sono tracce.

Roger Federer, rientro a rischio? (LaPresse)

In teoria la grande attesa per i tifosi sta per finire, perché tra un paio di settimana quando in campo andrà la Laver Cup i tre grandi tenori saranno tutti in campo. In verità però nessuno al momento può dire con certezza se il campione svizzero si unirà ai due grandi rivali degli ultimi 15 anni e farà ancora emozionare il suo pubblico.

Federer non gioca dai quarti di finale di Wimbledon 2021, quando perse contro pronostico dal polacco Hurkacz. Da allora il ginocchio lo ha fatto dannare impedendogli di tornare in campo. Sperava di farcela per il Roland Garros di giugno o almeno per la sua amata erba londinese e invece ha dovuto aspettare. Ora che sembrava pronto, arriva un altro problema grave.

Roger Federer, rientro a rischio? Tra i suoi impegni ci sono due tornei

A due settimane dalla Laver Cup, in programma dal 23 settembre, a lanciare l’allarme è il giornalista Simon Graf dalle colonne del quotidiano svizzero ‘Tages Anzeiger’. Lui conosce molto bene la carriera di Re Roger, gli ha dedicato anche una biografia, ma ora mette in dubbio la possibilità che torni.

Secondo Graf infatti, che avrebbe sentito persone dell’entourage di Federer, il ginocchio continuerebbe a dargli problemi. Pare che si sia formato di nuovo del liquido che ha provocato una infiammazione. Al momento da parte del giocatore o del suo staff non sono arrivate smentite (ma nemmeno conferme) e quindi si tratta di una indiscrezione, anche se per i tifosi è una mazzata.

Federer a Wimbledon 2022 (LaPresse)

L’appuntamento vero per un torneo era poi fissato il 26 ottobre, giorno del suo debutto nell’ATP di Basilea che per Roger è il torneo di casa. Biglietti esauriti da tempo e ora tutto stanno aspettando di capire se succederà davvero.