Terremoto in MotoGP, sta per dimettersi: decisione davvero inaspettata

454

Terremoto in MotoGP, sta per dimettersi: decisione davvero inaspettata. Una mossa che può cambiare diversi aspetti all’interno del paddock

Dopo molti anni da Safety Officer della FIM, Franco Uncini si appresta a lasciare il ruolo abbracciato nel 2013. Al suo posto dovrebbe essere promosso Loris Capirossi.

MotoGP
MotoGP (AnsaFoto)

Fine settimana bollente per quanto concerne il Motomondiale. Nel week end si assegnerà il titolo della MotoGP, dopo una bellissima lotta tra Fabio Quartararo e Francesco Bagnaia. Ci sarà poi da decidere anche chi tra Ai Ogura e Augusto Fernandez porterà a casa l’alloro della Moto2. Tutto deciso invece in Moto3, con il baby fenomeno spagnolo Izan Guevara già campione del mondo a Philip Island. Ovviamente i riflettori sono tutti concentrati sulla classe regina. Yamaha contro Ducati, Francia-Italia, “El Diablo” contro “Pecco“. Un duello che sembrava impari all’inizio dell’anno per le troppe cadute del centauro torinese e che invece ora si è spostato completamente dall’altra parte. Al #63 basta chiudere 14° per aggiudicarsi il titolo, potendo contare su 23 punti di vantaggio e un maggior numero di vittorie. Chiaro che l’attenzione dovrà essere massima, sia per la conformazione del tracciato di Valencia, molto tortuoso, sia per la solita bagarre dei primi giri che di certo rappresenta un pericolo per eventuali incidenti. A tenere banco in questi giorni c’è però anche una vicenda più “politica”, legata ad un ruolo particolarmente importante all’interno del paddock.

Terremoto in MotoGP, cambio importante nel ruolo di Safety Officer: Capirossi al posto di Uncini

Loris Capirossi
Loris Capirossi (AnsaFoto)

Dopo quasi un decennio da Safety Officer della Federazione Internazionale di Motociclismo, Franco Uncini ha deciso di lasciare. L’ex centauro italiano ha svolto un lavoro importantissimo sul fronte della sicurezza dei piloti ed è sempre stato rispettato per il suo operato.

Uncini, 68 anni, vinse il titolo nella classe 500 nel 1982, ultimo italiano prima dell’avvento di Valentino Rossi. Ora sembra che il suo destino non sarà più all’interno della Direzione Gara, almeno secondo quanto fatto trapelare dal sito tedesco Speedweek. Un rimpasto a livello dirigenziale che dovrebbe vedere la promozione di un altro italiano particolarmente apprezzato nel settore, ovvero Loris Capirossi. Dopo aver appeso il casco al chiodo, Capirossi ha dato una grande mano ad Uncini sullo sviluppo degli standard di sicurezza nel Motomondiale. Una vera spalla destra che ora è chiamata a fare un passo avanti in questo delicato settore. Probabilmente l’annuncio dovrebbe esserci proprio a Valencia, con il passaggio di consegne che diventerà effettivo a partire dalla stagione 2023.