Allegri-Juventus, addio e tradimento: allenerà un’altra big italiana

Allegri-Juventus, addio e tradimento: allenerà un’altra big italiana. Il tecnico dei bianconeri è al centro di un incredibile intreccio di mercato

Il progetto di Andrea Agnelli e Pavel Nedved sembra essere arrivato al capolinea e con loro potrebbe salutare anche Allegri. C’è però un altro club di Serie A che sta sondando il terreno.

Max Allegri
Massimiliano Allegri sulla panchina della Juventus (AnsaFoto)

La crescita della Juventus nell’ultimo periodo è stata netta e incontrovertibile. Quattro vittorie consecutive in campionato hanno riportato i bianconeri al quinto posto e ad un passo dal treno Champions League. Dopo aver superato anche l’Inter nello scontro diretto dell’Allianz Stadium si è messa alle spalle anche i nerazzurri.

A portare una ventata di aria fresca è stato senza dubbio l’impiego dei giovani. Di Miretti avevamo avuto notizia positiva già nell’avvio di campionato. Ora a lui si è affiancata anche l’esplosione di Fagioli. Il regista, lo scorso anno in prestito alla Cremonese, è stato in grado di alzare il livello del gioco, sostituendo alla grande Paredes davanti alla difesa.

Il trio difensivo totalmente brasiliano, composto da Bremer, Alex Sandro e Danilo, sembra aver donato anche maggiore solidità e qualità nell’uscita bassa.

Allegri, l’addio alla Juventus è dietro l’angolo: la nuova destinazione è clamorosa

Intreccio Inter-Juventus per Allegri
Duello in campo tra Juventus e Inter (AnsaFoto)

Max Allegri si gode un minimo di tranquillità dopo aver dovuto mandare giù bocconi molto amari per l’eliminazione in Champions League. A febbraio ci penserà all’Europa League, con il Nantes avversario nel play-off. Da qui a tre mesi, però, possono succedere davvero tante cose. Anche la permanenza sulla panchina dei bianconeri è tutt’altro che scontata e potrebbe portare ad un clamoroso ribaltone.

Andrea Agnelli è stato da sempre il primo sponsor di Allegri alla Juventus. Ora tra l’inchiesta per le plusvalenze e il falso in bilancio e i problemi con la Uefa per la Superlega, il ciclo del presidente bianconero è al capolinea. Con lui saluterà probabilmente anche Nedved, altro pezzo importante dell’organigramma vincente dell’ultimo decennio.

Beppe Marotta pensa ad Allegri per il dopo Inzaghi: idea per giugno

allegri Inzaghi
Max Allegri e Simone Inzaghi (AnsaFoto)

Allegri rischia di perdere tutto il sostegno in società e a giugno potrebbe dover fare le valigie. Il suo contratto scade nel giugno del 2025, ma visti i costi nessuno sarebbe così disperato qualora si dovesse arrivare ad una separazione. Quello che filtra però sul suo futuro è davvero clamoroso. Secondo quanto riportato dai colleghi di interlive.it, infatti, sulle tracce del tecnico livornese ci sarebbero proprio i nerazzurri.

L’avventura di Simone Inzaghi a Milano non sta decollando e l’attuale posizione in classifica è a dir poco deficitaria. Beppe Marotta ha ribadito la fiducia nel suo tecnico, almeno a mezzo stampa, ma in realtà sa benissimo che la situazione può precipitare da un momento all’altro. Qualora il finale di stagione, post Mondiale, non dovesse portare ad un piazzamento tra le prime quattro, si procederà ad un cambio in panchina.

Quello che stupisce è il nome che sarebbe in cima alla lista dei desideri del ‘Biscione‘, ovvero proprio Allegri. Un passaggio sulla sponda nerazzurra di Milano che era stato vicino anche un anno e mezzo fa, dopo l’addio di Conte. All’epoca non se ne fece più nulla ma ora i presupposti sembrano essere diversi. Chissà come reagirebbero i tifosi di ambo le parti…