Jannik Sinner, decisione clamorosa: il 2023 inizia con una sorpresa | Tifosi entusiasti

455

Jannik Sinner, decisione clamorosa: il 2023 inizia con una sorpresa | Tifosi entusiasti. Il 21enne talento di San Candido ha progetti ambiziosi

Dev’essere la stagione del riscatto, o per meglio dire della definitiva consacrazione. I piani di Jannik Sinner per il 2023 ormai imminente non lasciano spazio a dubbi: il 21enne tennista altoatesino sta ultimando la sua preparazione in vista della prossima stagione, un’annata fondamentale per la sua carriera in cui l’obiettivo principale è il ritorno nella top ten del Ranking ATP.

Sinner all'attacco
Jannik Sinner – Sportitalia.it

Il giovane campione di San Candido ha cambiato allenatori, è ora seguito da Simone Vagnozzi e dal super coach Darren Cahill e anche metodi d’allenamento dopo la rottura, un po’ turbolento, con il suo vecchio maestro Riccardo Piatti. Dopo un 2022 condizionato da troppi problemi fisici, Sinner vuole acquisire una maggiore continuità in primis sul piano atletico.

In questi giorni si trova in Spagna, dove sta svolgendo una dura preparazione seguito come un’ombra da suoi tecnici. L’inizio del 2023 si preannuncia particolarmente ricco di impegni di alto livello, con la tournèe australiana già decisiva per dare un’impronta al resto della stagione. L’appuntamento clou è rappresentato ovviamente dagli Australian Open, il primo torneo del Grande Slam che si disputa sul velocissimo cemento di Melbourne.

Jannik Sinner, decisione a sorpresa: giocherà in doppio in Australia

Ma prima di Melbourne, torneo in cui nel 2022 raggiunse i quarti di finale, Jannik Sinner disputerà altri tornei. In primis quello di Adelaide International 1, un torneo che inizierà l’1 gennaio 2023 e che vedrà protagonisti alcuni dei migliori tennisti del circuito. Ma la vera sorpresa è che il nostro giovane numero uno giocherà anche in doppio dove farà coppia con il giovane talento britannico Jack Draper.

Subito dopo Adelaide, Sinner disputerà un torneo di esibizione, il tradizionale Kooyong Classic che si terrà come ogni anno nei giorni antecedenti allo Slam di Melbourne. Nel frattempo, proseguono gli allenamenti a ritmo sostenuto in quel di Alicante.

Al caldo della città spagnola Sinner sta curando sia la parte tecnica, quindi la qualità e l’intensità del gioco sia l’aspetto più strettamente atletico. Secondo Darren Cahill il limite principale che ha finora impedito a Sinner di arrivare in fondo ai grande tornei è proprio la mancanza di forza e resistenza.

Sinner è pronto
Jannik Sinner – Sportitalia.it

Per questa ragione il nuovo super coach di Jannik ha insistito e sta insistendo molto in questa fase della preparazione sul lavoro atletico. “Sinner deve crescere a livello fisico“, disse subito l’allenatore australiano quando arrivò l’annuncio del suo ingresso nello staff del talento di San Candido.

Migliorare i livelli di forza e resistenza significa accrescere la qualità del proprio gioco. Sono queste le armi con cui Sinner vuole presentarsi ai nastri di partenza del 2023. Gli obiettivi? Quello dichiarato è il ritorno tra i primi dieci nel Ranking ATP, quello sognato è la conquista del primo torneo del Grande Slam della sua ancor giovane carriera.

E gli Australian Open è ad oggi l’indiziato numero uno: Sinner ha infatti dimostrato di trovarsi particolarmente a suo agio a Melbourne ed è consapevole di potersi giocare delle chance importanti. L’altro Slam in cui sembra avere più possibilità è l’Open degli Stati Uniti. Ma per puntare su Flushing Meadows c’è tempo.