Michael Schumacher, la foto commuove i fan: il dettaglio non passa inosservato

469

Michael Schumacher, la foto commuove i fan: il dettaglio non passa inosservato e dimostra ancora una volta l’affetto per il campione tedesco

Era una domenica come tante, a cavallo tra Natale e Capodanno. E Michael Schumacher, come spesso gli capitava d’inverno, era sugli sci. Lo faceva con la Ferrari, sulle piste a Madonna di Campiglio. Lo faceva con la famiglia sulle nevi di Méribel in Francia dove aveva acquistato uno chalet . E oggi che sono passati nove anni esatti, tutto è diverso.

Michael Schumacher
Michael Schumacher, la foto commuove i fan (Sportitalia.it)

Stava sciando insieme al figlio Mick e ad alcuni amici: improvvisamente cambiarono pista, lui colpì una roccia nascosta dalla neve e battè la testa su un altro masso. L’inizio della fine, o meglio di una nuova vita che è così, immutata dal 2013. Per lui è cambiato tutto, per la famiglia pure anche se la vita è andata avanti.

A dirigere la casa, oggi come allora, è Corinna. Lei dirige il traffico di medici e personale sanitario nella villa di Ginevra, anche se la scorsa estate si erano sparse voci di un loro trasferimento a Maiorca, in un’altra villa con tanto terreno per i cavalli di Gina. I figli ci sono sempre, anche se girano il mondo per il loro lavoro: la maggiore con gli animali, Mick come pilota di Formula 1 e sarà così anche nel 2023 come collaudatore della Merecdes.

Michael Schumacher, la foto commuove i fan: ci sono tutti, tranne lui

Ma a Natale, di nuovo tutti insieme, perché le feste si passano in famiglia. Lo conferma l’ultima immagine postata da Mick Schumacher sul suo profilo Instagram per fare gli auguri a tutti i fan: ci sono lui, la sorella e la macdre che sorridono con gli alberi di Natale illuminati. Ma c’è un dettaglio che fa male, anche se è normale che sia così: perché manca Michael Schumacher e nessuno può nasconderlo anche se tutti conoscono i motivi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mick Schumacher (@mickschumacher)

Di recente Corinna, intervistata da Canal +, ha raccontato alcuni dettagli inediti del passato. Come la prima volta in cui il marito le ha parlato della Ferrari. Era il 2006 e l’anno prima a Maranello avevano praticamente chiuso per l’arrivo di Ayrton Senna, prima del tragico incidente di Imola del 1° maggio 2004.

Corinna ricorda ancora tutto. “Eravamo in giardino. Michael si avvicinò e mi chiese cosa ne pensassi di un suo arrivo alla Ferrari. Gli risposi solo che se avesse davvero avuto la possibilità di andare lì, allora avrebbe dovuto farlo. Sarebbe stato qualcosa di fantastico”.

Un’esperienza che ha cambiato la vita di tutti e la moglie del campione ammette che Michael aveva capito subito quali erano le persone di cui fidarsi. Uno sui tutti, Jean Todt. “La situazione è cambiata all’improvviso. In quel momento, quando non si possono più fare certe cose e succede qualcosa di triste, si vedono i veri amici. E Todt, devo dirlo chiaramente, è uno dei pochi”.

Michael Schumacher, la foto commuove i fan: Mick ha riallacciato i fili della storia

Da allora la vita ha fatto altri passi e l’ultimo ha portato Mick Schumacher a chiudere un cerchio, firmando per la Mercedes che era stato anche l’ultimo team del padre. Una storia che si ripete e una possibilità per lui di rimanere nel mondo della Formula 1.

“Significa molto per me. Mio padre ha lavorato qui per tre anni e quella Mercedes era il prototipo di quella che vediamo ora. Quindi è un orgoglio per me essere qui adesso, sarò in grado di aiutare il team a progredire”, ha spiegato nella sua prima intervista.

Schumacher
Mick e Michael Schumacher (Sportitalia.it)

E ha confessato di essersi sempre sentito vicino alla Mercedes, perché all’epoca era già abbastanza grande da capire e apprezzare il lavoro di un padre così importante e di una squadra così prestigiosa. Il suo lavoro invece comincerà tra poco, prima in galleria del vento e poi in pista. Ancora una volta sulle orme del padre.