Inter, tutto su Balogun: situazione di mercato e profilo dell’attaccante

87

Sfuggito Gianluca Scamacca, l’Inter ha ripreso in mano la sua lista di possibili obiettivi sul mercato attaccanti ed è tornata sul primo nome Folarin Balogun. L’attaccante dell’Arsenal è l’obiettivo numero uno dell’Inter da  settimane, dopo l’addio definitivo a Romelu Lukaku. La formazione nerazzurra ha deciso di puntare ora definitivamente sull’obiettivo più caro, ma anche con più margini di miglioramento.

INTER, BUDGET PIÙ ALTO PER BALOGUN

Se per Scamacca, Marotta e Ausilio non si sono spinti oltre i 24 milioni più bonus, per Balogun l’idea dei dirigenti nerazzurri è quella di fare uno sforzo in più. L’idea è quella di avvicinare il più possibile le richieste iniziali dell’Arsenal, comprese tra i 40 e 50 milioni. D’altronde i Gunners non sembrano particolarmente intenzionati a puntarci come prima scelta in attacco. Infatti, i londinesi, che Balogun lo hanno cresciuto, hanno intenzione di tenerlo in rosa solo tra le prime alternative ai titolari oppure fare cassa. Dal canto suo l’Inter, che ha fatto un grande incasso tra percorso europeo e cessione di Onana, farebbe uno sforzo vista l’età del giocatore.

Nell’idea dei dirigenti nerazzurri il giocatore statunitense con passaporto britannico era l’obiettivo numero uno. Tuttavia, per via delle resistenze dell’Arsenal ad abbassare il prezzo e la volontà di provare prima a trovare un giocatore più pronto, avevano fatto parzialmente desistere l’Inter. Ma ora la società di viale della Liberazione ha trovato terreno fertile e potrebbe chiudere su cifre inferiori a quelle inizialmente richieste. Una ricerca dell’attaccante quella della società milanese che non ammette più passi falsi a due settimane dall’esordio in campionato.

CHI È FOLARIN BALOGUN?

22 anni compiuti lo scorso 3 luglio, Folarin arriva da una grande stagione in Ligue 1 dove ha segnato 21 reti con la maglia dello Stade de Reims. Non è il classico centravanti forte fisicamente e abile nel gioco aereo. Balogun, ed è forse il motivo per cui Inzaghi pare avrebbe preferito un’altra soluzione, è un calcia molto rapido e dotato di ottima tecnica. Con 178 centimetri è una struttura muscolare non particolarmente sviluppata non brilla nel gioco corpo a corpo, tuttavia è molto abile nello smarcamento.

In particolare in area di rigore è particolarmente abile nel farsi trovare nella posizione giusta per avere spazio e tempo di colpire comodamente, anche in acrobazia. Veloce e tecnico ama attaccare la profondità per sminare il panico alle spalle delle difese. Sullo scatto è imprendibile ed è dotato di un’ottima tecnica che gli permette di essere rapido e scattante nel giocare il pallone dentro e al limite dell’area.