ESCLUSIVA SI Ag. Trubin: “Benfica più convincente, ma l’Inter è forte: in futuro….”

Ore 20:45, a Leverkusen, si decide tutto: l'Italia si qualifica direttamente agli Europei 2024 con una vittoria o un pareggio contro l'Ucraina. Dubbio in avanti per Spalletti con Scamacca in vantaggio su Raspadori, si potrebbe rivedere Frattesi nell'undici iniziale. Fra gli avversari, a difendere i pali ci sarà un giocatore che in estate è stato vicinissimo a giocare per il nostro campionato: Anatoliy Trubin, accostato a lungo all'Inter, prima di firmare per il Benfica.

Ai microfoni di SPORTITALIA è intervenuto in esclusiva l'agente dell'estremo difensore, Yuriy Danchenko, per parlare della sfida di oggi ed anche del suo assistito.

Che partita si aspetta stasera?

"Naturalmente speriamo nella vittoria dell'Ucraina ed è positivo che le sorti della qualificazione si decidano nel confronto diretto".

Chi potrebbe essere decisivo per l'Ucraina?

"La Nazionale italiana è sempre la favorita in tutti i tornei. Non penso che per batterla serva dunque un giocatore in particolare, noi siamo forti grazie al gioco di squadra e servirà una prova di squadra per vincere".

Riguardo Trubin: come andò la trattativa estiva con l'Inter e cosa lo ha convinto a scegliere il Benfica?

"Per quanto riguarda la trattativa su Trubin, diciamo che il Benfica è stato più persistente e convincente, quindi io e Anatoliy abbiamo preso questa decisione in base a questo".

Lo potremmo comunque vedere in Italia, in futuro?

"Il campionato italiano è uno dei più grandi del mondo. Se vuoi crescere e raggiungere dei traguardi, vincere trofei, allora devi giocare in squadre e campionati forti: ce ne sono tante di squadre forti in Italia, compresa l'Inter. Noi faremo tutto ciò che è in nostro potere, poi succederà quello che Dio vorrà".

Impostazioni privacy