Lazio-Genoa 1-0: ai biancocelesti basta Guendouzi per i quarti di finale di Coppa Italia

La Lazio apre, con una vittoria sul Genoa 1-0, gli ottavi di finale di Coppa Italia e va ai quarti di finale. I biancocelesti di Maurizio Sarri approdano al turno successivo e attendono la vincente della sfida tra Roma e Cremonese, che si sfideranno a gennaio. La squadra del tecnico toscano vince la terza gara casalinga in una settimana, senza subire reti: Lazio-Celtic 2-0, Lazio-Cagliari 1-0 e Lazio-Genoa 1-0.

LE SCELTE DI SARRI E GILARDINO

Sarri schiera il classico 4-3-3 senza troppo turnover per puntare ai quarti di finale di Coppa Italia. Provedel in porta, difesa con Pellegrini a sinistra e Hysaj a destra, mentre al centro ci sono Patric e Gila. A centrocampo Kamada, Rovella e Guendouzi. In avanti tridente Pedro, Castellanos e Isaksen.

Gilardino schiera un 3-5-1-1 molto coperto. In porta c’è il secondo, Leali. Trio difensivo con Vogliacco, Dragusin e Matturro. A centrocampo sulle fasce Hefti a destra e Martina sinistra, a centrocampo Thorsby, Kulusevski e Jagiello. Galdames trequartista dietro Retegui.

LAZIO SUBITO AVANTI, IL GENOA PROVA CON RETEGUI

Pronti via e la fase di studio viene subito rotta dalla giocata di Luca Pellegrini al 5’. L’ex Juventus si invola a sinistra dopo un bell’anticipo, mette al centro dove trova al limite l’accorrente Guendouzi che con il destro appoggia nell’angolino basso alla sinistra di Leali. Lazio in vantaggio sul Genoa. La Lazio controlla il vantaggio, ma pian piano perde campo.

Al 19’ l’ultima vera emozione del primo tempo con Retegui che di prima intenzione può concludere dal centro dell’area, ma colpisce male e spara alle stelle.
Il resto della prima frazione scivola via senza ulteriori emozioni, con la formazione biancoceleste avanti, che però perde Isaksen per infortunio.

LAZIO AVANTI, IL GENOA TORNA A CASA

Il secondo tempo comincia subito con la Lazio che trova subito il raddoppio sul Genoa. Ma la rete di Felipe Anderson, subentrato a Isaksen, è viziato da un tocco di mano. Il Genoa spinge, ma non fa quasi mai male alla Lazio che gestisce bene la gara.
Retegui ha la possibilità di pareggiare. In particolare, l’italo argentino attacca la profondità su un pallone regalato da Gila. Retegui conclude col sinistro da pochi metri, ma trova l’opposizione dello spagnolo in extremis.

La Lazio da quel momento in poi ha almeno due buone occasioni per chiudere la gara. La prima con Immobile che lanciato in profondità sterza e colpisce col destro a giro, ma Leali respinge. Poi Basic, viene servito dallo stesso Immobile, e solo davanti a Leali in area di rigore, tira troppo debolmente.
Negli ultimi 10 minuti succede poco e nulla e la Lazio, vincendo 1-0 sul Genoa, si prende i quarti di finale di per la 13^ volta consecutiva.