La Juventus si ferma a Marassi: il Genoa dà all’Inter l’occasione per la fuga

La Juventus si è dovuta accontentare dell’1-1 a Genova, contro il Genoa. In un campo notoriamente ostico per la Juve di Allegri è arrivato un pareggio sanguinoso per i sogni bianconeri. È bastata un gara coraggiosa e grintosa del Genoa per strappare un pari. La Juve è stata la peggior versione di sé stessa, meritando di non vincere.

JUVENTUS COSÌ NON BASTA

La gara della Juventus a Genova è stata povera di contenuti. I bianconeri sono andati in vantaggio solo su rigore causato da un regalo della difesa genoana. Per il resto poco altro da una squadra che, senza Rabiot, è sembrata incapace di ripartire efficacemente. Tanti gli errori e tanti sono stati provenienti dagli uomini che dovrebbe garantire la qualità.

Disastrosa la prestazione di Locatelli, in possesso impreciso, in non possesso sovrastato da Frendrup. Difficile definire le partite di McKennie, Miretti, Vlahovic e Kostic, fantasmi che hanno più creato danni che risolto problemi. Il Genoa ha approfittato di questa imprecisione e della leggerezza della Juventus per colpirla. Il gol dei rossoblù è bellissimo nell’esecuzione complessiva della manovra rapida al limite. Scambi che in casa Juve non si sono mai visti.

UNA CORSA MAI ESISTITA

Con questo pareggio la Juventus fallisce l’opportunità di tornare temporaneamente davanti all’Inter. I nerazzurri domenica giocheranno all’Olimpico di Roma, contro la Lazio, consapevoli di poter iniziare a parlare di fuga in caso di vittoria. Ed è quello che ci si attende, i nerazzurri sono nettamente la squadra più forte del torneo. Per questo ci si attende che sbranino la gara e vadano in fuga. Un allungo che, vista la differenza di valori in campo tra Juve e Inter potrebbe già dare un’indicazione definitiva al campionato.

Con una mini fuga l’Inter non solo sarebbe quello strappo che cercava, ma colpirebbe la Juventus nell’animo. Dopo le due vittorie firmate Gatti, in casa Juve la parola ‘Scudetto’ ha inevitabilmente serpeggiato. E il weekend invece ha riportato tutti sulla Terra: la Juventus non è una squadra da Scudetto. Di fatto questa giornata cancellerebbe una corsa a due per il titolo  che probabilmente non è mai davvero esistita.