“Inzaghi via dall’Inter se vince lo scudetto”: lo rivela l’amico di Simone

Se non si tratta affatto di un allarme in casa Inter allora davvero poco ci manca, Simone Inzaghi potrebbe lasciare i nerazzurri al termine di questa stagione

Una prima parte di stagione quasi perfetta quella che sta compiendo Simone Inzaghi all’Inter. Primo in classifica e ottavi di finale di Champions League conquistati con due turni di anticipo. Merito dei calciatori, ma soprattutto del loro condottiero in panchina. Nelle ultime ore si sta parlando di lui.

La rivelazione di Marco Paolo sul tecnico nerazzurro
Simone Inzaghi potrebbe andare via dall’Inter a fine stagione – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

Le notizie che arrivano, però, fanno gelare il sangue dei sostenitori della società meneghina. La rivelazione arriva direttamente da uno che lo conosce molto bene visto che lo ha avuto come allenatore quando era calciatore. Stiamo parlando di Marco Parolo, attualmente commentatore sportivo ed opinionista della piattaforma streaming ‘Dazn’.

Inzaghi pronto a lasciare l’Inter? Parolo lancia la provocazione

Probabilmente si è trattata di una vera e propria provocazione. Fatto sta, però, che le parole dell’ex calciatore stanno facendo decisamente rumore. Il nativo di Gallarate, direttamente dagli studi di ‘Dazn’, ha fatto chiaramente capire che al termine della stagione il suo ex allenatore potrebbe lasciare l’Inter. Anche se dovesse vincere il tanto ed atteso scudetto che i tifosi chiedono ad alta voce.

La rivelazione di Marco Paolo sul tecnico nerazzurro
Marco Paolo lancia la provocazione su Simone Inzaghi – Sportitalia.it (Foto LaPresse)

I due hanno un rapporto speciale con Parolo che lo ha avuto come allenatore nel suo periodo alla Lazio. Le sue parole sul futuro del tecnico preoccupano i sostenitori nerazzurri: “Anche se dovesse portare la squadra a vincere il titolo in Serie A credo che Simone possa anche dire basta e concludere il suo ciclo sulla panchina dell’Inter“.

Quando gli viene chiesto se le cose potrebbero cambiare anche con una possibile vittoria della Champions League il suo pensiero non cambia affatto: “Certo, potrebbe anche vincere, dopo che la scorsa stagione aveva raggiunto la finale e poi ha vinto Coppa Italia e Supercoppa”. Fatto sta che il suo lavoro viene apprezzato soprattutto all’estero. Tanto è vero che il suo nome era stato accostato anche al Real Madrid, prima del recente rinnovo di Carlo Ancelotti.

Ricordiamo che il contratto di Simone Inzaghi, con l’Inter, andrà in scadenza il 30 giugno del 2025. La preoccupazione nell’ambiente nerazzurro è che questo accordo possa anche non essere rispettato del tutto. Intanto c’è prima uno scudetto da provare a vincere a fronte di una Juventus che non molla ed accorcia in classifica.