Annuncio improvviso di Hamilton: novità sul ritiro

Lewis Hamilton resta protagonista anche a inizio 2024, l’annuncio del pilota inglese è il primo caso da analizzare per gli sportivi.

Il mondo della Formula 1 è in ansia per il pilota della Mercedes. La voce di un ritiro sta diventando sempre più pressante ed è lo stesso driver a definire quali saranno gli scenari per il futuro.

Annuncio improvviso di Hamilton: novità sul ritiro
Hamilton parla del suo ritiro (ansa foto) – sportitalia.it

Il terzo posto conquistato nella classifica piloti del 2023 non lo ha di certo soddisfatto, il dominio della Red Bull è stato osservato a distanza. Hamilton con la Mercedes sta avendo ben poche soddisfazioni negli ultimi tempi, il pilota inglese soffre per la mancanza di risultati concreti.

Non vince una gara dal Gp d’Arabia del dicembre 2021, sono passati quindi più di due anni dall’ultima sua affermazione in pista. Hamilton risente di questa situazione e delle critiche aumentate nel corso del tempo: la decisione sul futuro spiazza un po’ tutti gli appassionati dei motori.

Hamilton si ritira, ecco la data

Il pilota inglese ha già stabilito dei paletti per il suo futuro in Formula 1, Hamilton è stato molto chiaro in una recente intervista alla BBC. La concentrazione per il presente resta massima, intanto c’è da preparare la nuova stagione e non si sente comunque inferiore ai suoi colleghi, anzi. Hamilton vuole riscattarsi con la Mercedes e ci sarà tempo anche per pensare ad altro. Lewis Hamilton potrebbe correre oltre i 40 anni, l’inglese non pensa al momento a un ritiro immediato.

Annuncio improvviso di Hamilton: novità sul ritiro
Hamilton può correre dopo i 40 anni: “Mai dire mai” (ansa foto) – sportitalia.it

La buona notizia per i fan dell’inglese matura dalla consapevolezza di avere ancora stimoli in pista. Il pilota ha confermato le sue sensazioni: “Mi piace ancora guidare e salire in macchina, quando la mettono in moto con tutte le persone intorno nei box ho ancora quel sorriso sul volto come la prima volta in cui ho guidato”. Sensazioni che stimolano Hamilton, un protagonista negli anni sia per le sue prestazioni in macchina che per le sue tante battaglie sociali.

Ha rinnovato con la Mercedes per altre due stagioni e potrebbe – chissà – allungare il suo percorso anche oltre il 2025. Correre dopo i 40 anni, come sta facendo già Alonso, è una prospettiva considerata: “Quello che bisogna imparare è di non dare mai nulla di scontato. In passato non pensavo di continuare sino ai quarant’anni, perché sono stagioni lunghe ed estenuanti e le pressioni sono tante”. La F1 tornerà a marzo con i primi impegni ufficiali, Hamilton ha tanta voglia di rivalsa per dimostrare di non essere un campione sul viale del tramonto.