Marquez gesto da brividi: annuncio clamoroso

Le parole di Marc Marquez sono da brividi: ecco come il pilota spagnolo ha lasciato tutti senza fiato e a bocca aperta

Nella giornata di martedì a Portimao è accaduto un episodio terribile che ha coinvolto Franco Morbidelli: un grave incidente che ha spaventato tutti. Per fortuna il pilota italiano ha superato il momento difficile e ha subito voluto esprimere la propria gratitudine nei confronti di chi lo ha aiutato.

Marquez soccorre Morbidelli, il racconto
Morbidelli coinvolto in incidente, racconto da brividi di Marquez – (Foto LaPresse) – sportitalia.it

A prestargli soccorso per primi sono stati i due fratelli spagnoli, Alex e Marc Marquez. I due, pur essendo ovviamente avversari in pista, sono stati fondamentali nei soccorsi al pilota del team Pramac Racing, che era rimasto a terra dopo aver perso il controllo della sua Ducati Panigale V4S nel tratto dello scollinamento.

Dopo l’episodio, in una conferenza stampa che è stata tenuta dal team Gresini a Jakarta, Marc Marquez, otto volte campione del mondo, ci ha tenuto a sottolineare come in questi casi la rivalità non conti nulla: “Io e Alex abbiamo aiutato Franco, perché, anche se siamo avversari, siamo anche colleghi“.

Marquez, racconto da brividi su Morbidelli

Marquez ha poi raccontato anche tutti i dettagli dell’incidente, spiegando che stavano svolgendo un test a Portimao e che sono stati i primi ad arrivare sul luogo dell’incidente, tra le curve 8 e 9. Era appena stata esposta la bandiera rossa. I due fratelli hanno visto Morbidelli già privo di conoscenza, fermo nella via di fuga, in una posizione anormale e con la testa rivolta verso l’alto. La decisione più logica è stata quella di agire immediatamente.

Marquez racconta i dettagli dell'incidente di Morbidelli
Marquez ha soccorso Morbidelli – (Foto LaPresse) – sportitalia.it

I due piloti e fratelli spagnoli hanno subito messo Morbidelli in posizione laterale, come da indicazioni base di primo soccorso nei casi in cui qualcuno sia privo di conoscenza. Hanno dunque aperto la tuta e il casco, attendendo poi l’arrivo del personale medico prima di tornare ai box. Marc ha poi nuovamente sottolineato il rispetto che va oltre la rivalità in pista: “Siamo avversari, ma anche amici, e vogliamo il meglio per i nostri rivali“.

Un gesto di grande sportività che evidenzia come oltre alla rivalità ci sia profondo rispetto tra i piloti. La solidarietà e soprattutto l’umanità non potranno mai finire in secondo piano per della competizione. L’aiuto fornito dai fratelli Marquez a Morbidelli è stato determinante. Tra la fortuna di passare subito di lì, la scelta di fermarsi e il primo soccorso eseguito perfettamente.