Terremoto in Formula Uno: comunicato UFFICIALE Red Bull

La Formula 1 trema di fronte alle ultime rivelazioni che vedono coinvolto il team campione in carica. Per la Red Bull è davvero un duro colpo

A meno di un mese dall’inizio del Mondiale 2024 davvero non ci voleva per “Le lattine energetiche” uno scandalo del genere. Non sarà semplice adesso per Christian Horner mantenere la calma. Gli avversari sono alla finestra.

La Red Bull è nei guai
Grosso guaio in casa Red Bull (Sportitalia – ANSA)

 

Siamo alla vigilia dell’inizio della stagione di Formula 1 e l’attesa è in continua crescita. Il calendario del Circus recita nell’ordine prima la presentazione delle varie monoposto (tra i top team apre la Ferrari il 13 febbraio), poi i test in Bahrain dal 21 al 23 febbraio, sul circuito di Sakhir dove scatterà il primo Gran Premio, sabato 2 marzo. Un programma piuttosto intenso che non lascia margini di errore, per cercare di presentarsi nel migliore dei modi ai nastri di partenza.

Secondo i dati raccolti attraverso le prove al simulatore le previsioni parlano di una Red Bull sempre davanti, come macchina da battere, ma di un gap dimezzato da parte degli inseguitori. Mercedes, Ferrari e McLaren potrebbero essere della bagarre molto più che nel 2023, con la possibilità di insidiare la leadership dell’inossidabile Verstappen. L’olandese non ha intenzione di interrompere la propria corsa e punta dritto al quarto titolo consecutivo, come ottenuto da Sebastian Vettel prima di lui.

Red Bull, guai in arrivo per Christian Horner: è stata aperta un’indagine interna su di lui

Eppure la Red Bull potrebbe essere destabilizzata da una clamorosa notizia che è stata rilasciata dai colleghi di F1-insider.com. Si parla di una dura accusa nei confronti di Christian Horner da parte di un dipendente del team. Un presunto comportamento inappropriato che ha portato all’apertura di un’indagine interna per fare chiarezza sulla vicenda.

Dure accuse per Christian Horner
Cosa sta succedendo a Christian Horner (Sportitalia – ANSA)

 

Nel comunicato ufficiale rilasciato dalla Red Bull viene dichiarato: “L’azienda ha deciso di avviare un’indagine indipendente, condotta da un avvocato specializzato esterno. In questo momento non servono ulteriori commenti in attesa che venga completata nel più breve tempo possibile”.

Secondo quanto riportato dal De Telegraaf, Christian Horner ha negato completamente qualsiasi accusa, senza rilasciare altri particolari. Resta da capire innanzitutto di che genere di comportamento inappropriato si sia trattato da parte del team principal inglese e in secondo luogo se tutto questo clamore mediatico potrà avere delle ripercussioni sul team e sulla sua serenità. Non resta che attendere l’inizio del Mondiale il 2 marzo.