Sainz rovinato: salta un’altra offerta

Colpo di scena per Carlos Sainz per quanto riguarda il prossimo futuro: un’altra offerta è appena saltata e chiude una probabile destinazione

Carlos Sainz è sempre alla ricerca del team giusto da sposare per il 2025, dopo la separazione dalla Ferrari. Alla sua porta sono arrivate diverse proposte ma nessuna sino a questo momento sembra essersi concretizzata in modo serio.

Brutto momento per Carlos Sainz
Arriva un’altra brutta notizia per Carlos Sainz (Sportitalia.it – ANSA)

L’interrogativo su dove correrà Carlos Sainz il prossimo anno è sempre presente nel paddock di Formula 1 e non ha trovato ancora risposta. Il pilota spagnolo è sicuro ormai da mesi di dover lasciare il sedile della sua Ferrari a Lewis Hamilton, ma per il momento non ha capito dove poter proseguire la sua carriera. Alla soglia dei 30 anni ha capito di poter essere competitivo ai massimi livelli e vorrebbe una sistemazione che gli consentisse di potersi giocare il titolo mondiale con i migliori.

Alla sua porta le offerte non sono mai mancate ma ancora non c’è l’incastro giusto. Tutti conoscono l’interesse ad esempio dell’Audi, che vorrebbe il #55 come pilota di punta per il 2026, ma questo costringerebbe il madrileno ad un anno di attesa. L’altra ipotesi paventata era quella della Mercedes, per prendere il posto proprio di Hamilton, quasi in uno scambio alla pari con Maranello. Toto Wolff sembra avere però altre idee e preferisce aspettare un segnale da Max Verstappen.

Carlos Sainz, si chiude l’ipotesi Red Bull: ora il futuro è un’incognita

In molti avevano parlato di una corte della Red Bull a Carlos Sainz per affidargli il posto di Checo Perez. Il messicano, in scadenza di contratto, è finito sul banco degli imputati lo scorso anno, quando non è mai riuscito a rimanere vicino al compagno di box. Ora però le cose sembrano andare meglio in questo 2024 e dalla Spagna parlano di rinnovo in arrivo.

Brutte notizie per Carlos Sainz
Salta un’altra destinazione per Carlos Sainz (Sportitalia.it – ANSA)

Questo complicherebbe e di non poco i piani di Sainz, che avrebbe accettato di buon grado di affiancare Max Verstappen, ricostituendo la coppia della Toro Rosso, ad inizio carriera di entrambi. Qualche attrito all’epoca non era mancato ma di fronte ad un’occasione di questa portata, il figlio d’arte avrebbe acconsentito anche a fare da scudiero al tre volte campione del mondo.

Ora sul piatto di Sainz resta l’ipotesi Aston Martin, ma anche lì bisognerà capire quali sono le intenzioni di Fernando Alonso, convinto a proseguire la sua esperienza in Formula 1 almeno per un altro anno dopo il rinnovo.

Impostazioni privacy