Lazio, dalla rottura con Tudor al sondaggio con Allegri: Lotito in pressing su Baroni

Tempo di scelte in caso Lazio: nella serata di ieri, come ampiamente raccontato da Alfredo Pedullà, si è materializzata la rottura con Igor Tudor nonostante le parole del presidente Lotito che in questi giorni ha sempre negato e smentito tutto. L’addio di Kamada e quello di Luis Alberto tra le tante gocce che hanno fatto traboccare il vaso, con l’allenatore croato, che dopo aver raggiunto la qualificazione alla prossima Europa League, avrebbe voluto mantenere alto e competitivo il livello della rosa per competere su più fronti.

Tra le piste sondate c’era anche quella legata a Vincenzo Italiano che da tempo aveva un accordo con il Bologna dopo l’addio alla Fiorentina. poi la novità nel tardo pomeriggio di ieri: contatto telefonico con Massimiliano Allegri.

L’ormai ex allenatore della Juventus potrebbe ripartire immediatamente in Serie A dopo l’addio burrascoso con il club bianconero dopo la vittoria nella finale di Coppa Italia e la rescissione consensuale ufficializzata qualche giorno fa dalla Vecchia Signora. L’allenatore livornese è libero da vincoli contrattuali e negli ultimi giorni ha rifiutato alcune proposte dall’estero: nonostante questo il sondaggio del presidente biancoceleste è destinato a rimanere tale.

Nella mattinata di ieri, telefonata FabianiBaroni: l’allenatore del Verona è oggi la soluzione più calda per la Lazio tra tutti gli altri nomi fatti e se i capitolini affondano, superano la concorrenza del Monza.

Impostazioni privacy