ESCLUSIVA SI Euro 2024, Gir. B. La Spagna presentata da Santiago Cañizares

Euro 2024, Girone B – Spagna, Croazia, Italia, Albania. Altra tappa qui su Sportitalia alla scoperta delle squadre che comporranno il tabellone di Euro 2024: parliamo della Spagna con Santiago Cañizares.

Dal 2008 al 2012 la Spagna, anche a livello di Nazionali, ha dominato qualsiasi torneo cui partecipasse: due volte Campione d’Europa, una volta Campione del Mondo, la prima nella sua storia. Da allora gli iberici hanno passato un periodo di insuccessi, con una eliminazione al primo turno del Mondiale e due agli ottavi dell’Europeo. E’ andata meglio nell’ultima edizione sotto la guida di Luis Enrique: le Furie Rosse si sono arrese solo all’Italia in semifinale, ai rigori.

Con De La Fuente la rifondazione ed il rinnovamento sta trovando pieno compimento ed in Spagna sembra esserci ottimismo per rivedere la Roja trionfare. De La Fuente si è “guadagnato” il ruolo da CT vincendo prima l’Europeo Under 19, poi quello Under 21 (ed in mezzo anche i Giochi del Mediterraneo), prima di arrivare fino in fondo anche nella Nations League battendo in finale la Croazia.  Non ci sarà Gavi, infortunato, Jordi Alba si è ritirato, Sergio Ramos escluso come Pau Torres e Asensio. Il rinnovamento è rappresentato da Lamine Yamal, esploso al Barcellona e ora pronto a partecipare alla manifestazione continentale a 17 anni non ancora compiuti (è nato il 13 luglio 2007).

In esclusiva per SPORTITALIA è intervenuto il leggendario ex portiere del Valencia e della Roja, Santiago Cañizares, per parlarci delle sue sensazioni della vigilia.

Dopo aver vinto con le Nazionali Under della Spagna e poi in Nations League, crede che De La Fuente possa riportare la Spagna in cima anche all’Europeo?

“Sì, ci sono motivi per essere ottimisti per questo Europeo: c’è fiducia nel tecnico perché sta lavorando bene al livello di quanto gli è stato chiesto finora”.

Che ne pensa della scelta di Unai Simon fra i pali?

“Unai si è ormai affermato in quel ruolo e credo che nessuno possa più dubitare sul fatto che il suo rendimento sia ottimale. Quest’anno è stato forse il migliore della sua carriera”.

Il punto di forza maggiore della Spagna rimane anche oggi la sua filosofia di gioco?

“Speriamo che sia cosi, che riesca ad imporsi sugli avversari attraverso la sua filosofia ed a sfruttare così le qualità degli ottimi giocatori che ha”.

L’Italia sarà la prima rivale per il primo posto, anche se non ha tanti veri top player?

“Ovviamente l’Italia nel calcio è sempre stata una grande rivale, tutto dipenderà dallo stato di forma con cui arriveranno i suoi giocatori e dalle decisioni prese dal tecnico Luciano Spalletti”.

Le altre squadre del girone B:

Scopri qui l’Italia presentata da Fulvio Collovati.

Scopri qui la Croazia presentata dall’ex CT Ante Cacic.

Impostazioni privacy