Perché Antonio Conte vuole Federico Chiesa al Napoli

Federico Chiesa e il Napoli, un binomio che forse la maggior parte dei tifosi non avrebbero potuto immaginare solo qualche mese fa. Invece, l’arrivo del giocatore della Juventus in azzurro potrebbe presto diventare realtà. Col contratto in scadenza nel 2025 alla Juve e Antonio Conte accomodatosi, la situazione e la pista si stanno scaldando velocemente. La Juventus ormai è entrata nell’ottica di salutare il suo numero 7, senza troppi drammi visto che mister Thiago Motta non sembra gradire in assoluto le qualità del figlio d’arte.

Conte vuole Chiesa al Napoli

Federico Chiesa è una delle prime richieste che Antonio Conte ha fatto alla dirigenza del Napoli. Per lui l’esterno cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina è una priorità. Il salentino lo considera il miglior esterno italiano e lo vorrebbe con sé per farne una vera macchina da guerra. Fede lo sa e l’idea di giocare con Conte sicuramente lo ispira. Conte lo aveva già chiesto a Marotta ed Ausilio ai tempi dell’Inter, senza esito. Ora la possibilità esiste e il Napoli vuole raggiungere l’obiettivo Chiesa.

Servirà comunque accontentare le richieste della Juventus che, a sua volta, ha messo nel mirino Di Lorenzo. E chissà che questo incrocio non possa diventare un’occasione per accontentare tutte le parti: Chiesa che non sembra intenzionato ad accettare le condizioni per il rinnovo offerte dalla Juve e Di Lorenzo sempre più convinto di lasciare la squadra di cui è il capitano.

Come giocherebbe Chiesa in azzurro?

Come Antonio Conte avrebbe poi intenzione di schierare Federico nel suo nuovo Napoli è una questione tutta da scoprire. Nel 3-5-2, in passato, quando Chiesa era stato accostato all’Inter si paventava un suo utilizzo come esterno a tutta fascia. Tuttavia, dopo l’ottimo feeling trovato con Heung Min-Son al Tottenham nel 3-4-3, nel tridente offensivo, probabilmente Conte potrebbe proporre Chiesa sull’esterno destro o sinistra a seconda del destino di Kvaratskhelia.

Impostazioni privacy