Serie A, decisione clamorosa: primo esonero dopo appena tre giornate

341

Serie A, decisione clamorosa: primo esonero dopo appena tre giornate. Complici i risultati negativi, salta una panchina del massimo campionato

Malore moglie tecnico Serie A
Una panchina della Serie A (Foto: Getty)

Non si sa se è un record, ma se non lo fosse poco ci manca. Sono bastate infatti appena tre giornate di campionato per arrivare al primo esonero della stagione in Serie A. Gli indizi lasciavano credere che una notizia del genere potesse arivare da Cagliari dove il presidente del club rossoblu, Tommaso Giulini, già sembrava non poterne più di Leonardo Semplici. La clamorosa rimonta subita per mano del Genoa lasciava immaginare un imminente benservito al tecnico che l’anno scorso aveva conquistato una salvezza che ad un certo punto pareva impossibile.

LEGGI ANCHE>>>Serie A, una panchina è a forte rischio: già scelto il nuovo tecnico

LEGGI ANCHE>>>Esonero Allegri: le decisioni della Juventus, la scelta è chiara

A sorpresa invece il primo allenatore del nostro campionato ad aver perso il posto non è Semplici, ma Eusebio Di Francesco: l’ex tecnico di Sassuolo e Roma, al Verona da giugno scorso, complici le tre sconfitte consecutive in atrettante gare di campionato è stato sollevato dall’incarico pochi minuti fa. Il presidente del club scaligero Maurizio Setti, infuriato per la sconfitta di misura rimediata al Dall’Ara contro il Bologna, non ha perso tempo liquidando in pochi minuti il trainer abruzzese. Eppure, nonostante i tre ko, i gialloblu non avevano demeritato sul piano delle prestazione: sia contro il Sassuolo che contro l’Inter, due squadre nettamente superiori al Verona, Barak e compagni non avevano affatto sfigurato.

LEGGI ANCHE>>>Bologna-Verona 1-0 Highlights, Voti e Tabellino: risolve Svanberg

Di Francesco
Eusebio Di Francesco (Getty Images)

Serie A, il Verona ha scelto il sostituto di Di Francesco: in pole c’è Maran

Il presidente Setti è ovviamente già al lavoro per trovare un tecnico in grado di prendere il posto di Di Francesco e di centrare l’obiettivo fissato dalla società ad inizio stagione: una salvezza il più possibile tranquilla. Il grande favorito, salvo sorprese, è Rolando Maran: l’ex allenatore di Chievo e Cagliari è considerato il profilo ideale per il nuovo Verona, per carisma ed esperienza. Nelle prossime ore se ne saprà di più. Una curiosità infine: la decisione di Setti ha tolto a Di Francesco la possibilità di misurarsi domenica prossima contro la Roma, sua ex squadra sia da giocatore che da allenatore.